ESCLUSIVA, I VERBALI Sanitopoli in Puglia, Vendola si contraddice

<em>IlGiornale.it</em> pubblica in esclusiva i verbali d'interrogatorio: <strong><a href="/web/vid/verbale_vendola.pdf" target="_blank">ecco il documento</a></strong>. Vendola si contraddice più volte, fa il poeta e addossa le colpe ai democratici. Il pm: &quot;Non si fanno primariati ad personam&quot;

Milano - Un documento esclusivo che svela cosa ha raccontato ai pubblici ministeri della procura di Bari il governatore della Puglia, Nichi Vendola, quando è stato sentito - in qualità di persona informata sui fatti - il 6 luglio 2009 sul verminaio sanità in Puglia. IlGiornale.it pubblica i verbali dell'interrogatorio: ecco il documento.

All'epoca il governatore non era ancora finito sotto indagine in una delle tranche d'inchiesta in cui si suddivide la sanitopoli pugliese. Ma nel mirino era finito il suo assessore alla Sanità, il Pd Alberto Tedesco, che proprio per l'inchiesta lasciò l'incarico in giunta. L'inchiesta riguardante anche il governatore Vendola, archiviata venerdì scorso in concomitanza con il nuovo blitz del gip di Bari, venne aperta alcuni mesi dopo.

Nell'interrogatorio Vendola si contraddice più volte, fa il poeta e addossa le colpe ai democratici. Persino il pm Desirée Digeronimo durante l'interrogatorio lo rimprovera: "Presidente, non si fanno i primariati ad personam".

LEGGI I VERBALI IN ESCLUSIVA