Escursionista muore per fare una fotografia

Un’imprudenza è costata la vita a un escursionista milanese lungo la ferrata Sass Brusai sul monte Grappa che l’uomo stava percorrendo con la giovane figlia. Franco Fierotti, 57 anni, in villeggiatura con la famiglia, aveva appena attraversato il ponte tibetano, caratteristica dell’itinenario da lui già sperimentato più volte in passato, quando ha deciso di slegarsi per fare una fotografia alla ragazza.
L’uomo si è sporto troppo ed è precipitato per una ventina di metri finendo sul sentiero che passa sotto. Lì lo ha trovato una coppia di passaggio, marito e moglie, che dopo aver sentito il tonfo, dietro una curva se lo è trovato di fronte agonizzante e ha lanciato l’allarme al 118 attorno alle 11.20.
Sul posto è stato inviato l’elicottero di Treviso Emergenza che ha imbarcato il personale sanitario del Soccorso alpino della Stazione Pedemontana del Grappa, mentre un altro medico raggiungeva il luogo dell’incidente con la jeep. Purtroppo il medico di bordo sbarcato con un verricello ha solamente potuto constatare il decesso dell’uomo. La ragazza sotto shock è stata accompagnata a valle con il fuoristrada.