Escursionista uccisa da un fulmine sul Gran Sasso

Una turista austriaca di 56 anni, Silvia Eufler, è stata uccisa ieri pomeriggio da un fulmine mentre si trovava sul versante aquilano del Gran Sasso. La comitiva di cui faceva parte è stata sorpresa da un violento temporale su un sentiero impervio che conduce a Monte Camicia, a 2.500 metri di quota. Dopo avere raggiunto la cima, avevano cominciato la discesa da quota 2.400, proprio a causa del peggioramento delle condizioni atmosferiche. Il fulmine ha ferito anche un suo amico, un uomo di 45 anni di Forlì colpito alla testa da un sasso di rimbalzo. Trasportato all’ospedale de L’Aquila, le sue condizioni non sono gravi. Per i soccorsi sono intervenuti i carabinieri del Comando provinciale del capoluogo e i sanitari del 118.