Un esercito contro l’Armata Rossa

Onde evitare onde anomale in futuri mari tempestosi, occorre che anche i moderati naviganti o semplici simpatizzanti della Nave delle Libertà facciano un piccolo sforzo e diano la loro adesione come rappresentanti di lista presso le singole Capitanerie di partito al fine di vigilare sul corretto esito dello spoglio delle schede alle elezioni politiche di domani e lunedì. Tenendo presente che dall’altra parte ci sarà la solita Armata Rossa pronta a schierare il proprio inquadratissimo esercito di esperti riservisti, pensionati e ragazzi militanti, disposti a donare il loro tenpo «prezioso» per i fini del movimento.
Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
(Genova)