Esercito di controllori sugli autobus ma quanto ci costa fare le multe a chi non pagherà mai il biglietto?

Apprendo dalla stampa della grande offensiva Amt (reclutamento di un esercito di controllori, circa 200, e aumento dell’importo delle sanzioni, già pesanti) e rimango profondamente perplesso. Gli introiti di dette sanzioni, depurati di ogni spesa, compreso il premio per il verbalizzante, copriranno gli oneri da sostenersi per detto personale? Si dovrà tener conto anche delle pratiche inegisibili che comportano spese senza contropartita. O eventuali perdite saranno a carico dei soliti noti e cioè viaggiatori e contribuenti? La saggezza popolare ha più volte reclamato la reintroduzione del vecchio, buon bigliettario, con benefici riflessi anche sull’occupazione ma controparte non ne vuole sapere e si troncera, come di solito avviene a chi difetta di argomentazioni su logori ritornelli: indietro non si torna oppure in Europa fanno così. Ricordo altresì che la sanzione deve essere proporzionata alla gravità del fatto commesso e francamente non comprendo come l’Autorità possa legittimare importi sproporzionati. In presenza di accadimenti ben più gravi, persino reati, siamo meno rigorosi.