Esistenza impossibile a 220 gradi sotto zero

Bella la speranza di scoprire mondi abitabili, ma la stragrande maggioranza dei pianeti individuati fino a oggi, è del tutto inospitale.

I pianeti Psr fanno parte di un sistema solare morto bombardato da continue radiazioni. Su Hd 189733b spirano venti a 4.500 km/h, con temperature che sfiorano i 2mila gradi. Wasp-18bc è talmente vicino alla sua stella che finirà presto inghiottito, con la sua velenosa atmosfera. Fa invece freddissimo su Ogle, il pianeta extrasolare con la temperatura più bassa: - 220 gradi centigradi. E ci sono infine situazioni in cui i pianeti extrasolari sono talmente giovani da non essere ancora completamente formati. Accade sul sistema Rxj1615, una stella di due milioni di anni circondata da anelli detritici che diverranno corpi celesti.