Esodo d'agosto: 14 milioni di italiani verso le vacanze

Fine settimana di partenza. Gli incolonnamenti sono iniziati alle prime luci dell'alba. Traffico intenso sull'Autostrada del Sole da Milano verso Napoli e rallentamenti sulla Salerno-Reggio Calabria. Incidente mortale nel Bresciano: tre morti

Milano - E' scattato il grande esodo estivo: milioni di italiani si sono messi in fila lungo strade e autostrade fin dalle prime ore della mattina, soprattutto verso sud. Il temuto blocco delle arterie, però, non si è verificato, anche se rallentamenti e code si sono registrati a partire dalle sette del mattino. Lla maggior parte degli automobilisti, infatti, ha preferito muoversi presto per evitare il gran caldo. E non sono mancati gli incidenti: il più grave é avvenuto nel Bresciano, sulla statale 42 in Valcamonica. In uno scontro frontale tra una Punto e un pullman sono morte tre persone: marito, moglie e un parente della coppia che viaggiavano a bordo dell'utilitaria.

Venti km di code sull'A4 Ci sono stati momenti di traffico molto intenso su tutta la rete anche se non si sono verificati particolari disagi. I problemi principali sono stati segnalati sulla A4 dove la coda è arrivata a 20 km prima della barriera di Villabona e a 17 tra Padova e Venezia. Dieci chilometri di fila anche sulla A14, tra Andria e Trani, e rallentamenti, sempre sulla Bologna-Taranto, verso la Romagna e al nodo con l'A1. Qualche problema si è registrato poi sulle autostrade liguri e toscane, sulla A22 dove ci sono state code a tratti tra Verona e Trento e al valico di Como-Brogeda. Traffico intenso anche al sud, soprattutto sulla A3 Salerno-Reggio Calabria e sulla statale 106 jonica.

Controlli sulle strade Per garantire la sicurezza in viaggio sono stati rimossi tutti i cantieri mobili. La polizia stradale ha messo in campo nel week end seimila pattuglie.

Treni e aerei affollati Ai 14 milioni di italiani che hanno scelto di muoversi in auto in questo settimana, vanno aggiunti quelli che hanno preferito un mezzo alternativo. Decine di migliaia i cittadini che sono partiti da Fiumicino e Malpensa nella sola giornata di oggi, mentre un milione e mezzo ha optato per il treno prendendo d'assalto soprattutto le stazioni di Roma, Milano, Bologna e Napoli. Tutto esaurito anche al porto di Civitavecchia, dove almeno diecimila persone sono partite per la Sardegna, la Corsica e le destinazioni estere, mentre a Genova, dove nel fine settimana transiteranno per lo scalo marittimo 38mila persone e ottomila auto, c'é stata una flessione di diecimila passeggeri rispetto allo scorso anno. In entrambi i porti non si sono verificati disagi. E nessun problema anche al terminal di Villa San Giovanni, dove negli anni scorsi l'attesa per l'imbarco verso la Sicilia raggiungeva anche le tre ore.