Esodo e città vuote: 11 milioni di auto in viaggio

Italiani in partenza per le vacanze, sulle strade il 4% in più dello scorso anno. E' sconsigliato mettersi in viaggio oggi dalle 16 alle 20 e domani dalle 6 a mezzogiorno. Le mete preferite: la costa adriatica e tirrenica, il Trentino e la Val D’Aosta. Per l’Europa: Parigi, Barcellona, Londra. Avanza la Croazia

Milano - "Saranno 11 milioni i veicoli, 20 milioni le persone, in viaggio domani su tutta la rete stradale italiana: una popolazione paragonabile a quella di una metropoli come San Paolo del Brasile". Lo ha detto il direttore dell’ispettorato di vigilanza sulle concessioni autostradali dell’ Anas Mauro Coletta. "Mediamente sulla rete autostradale circolano circa 3 milioni e mezzo di veicoli - ha proseguito Coletta -. Nel corso di questo lungo esodo estivo, iniziato a metà luglio e che terminerà con il primo week end di settembre ne circoleranno in tutto 200 milioni". Coletta ha anche ricordato che nel corso dell’esodo di domani l’ Anas ha disposto la riduzione dei cantieri sull’intera rete autostradale in concessione. "Durante l’anno, ogni giorno, ci sono circa 250 cantieri aperti - ha precisato Coletta - in occasione dell’esodo estivo li abbiamo ridotti a 40, ovvero i cantieri considerati inamovibili".

Aumento dei vacanzieri "Si registra - ha dichiarato il direttore dell’Osservatorio Massimo Todisco - un incremento a livello nazionale, di vacanzieri rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, siamo intorno a +4%. È un segnale questo di una ripresa economica del paese, lenta e graduale, dimostrata anche dal fatto che per la prima volta negli ultimi quindici anni, non si registra in agosto un aumento di presenze rispetto lo scorso anno".

Città vuote Le città dove l’esodo è maggiore sono Roma con 450 mila partenze, Milano con 280 mila, Torino con 100 mila, 40 mila Genova e Bologna. I movimenti avvengono per il 65% in auto il 25% in treno, il 10% in aereo. Gli italiani si recano per il 60% nella seconda casa o da parenti e amici, il 40% effettua una vacanza vera e propria.

Mete preferite Le mete più scelte sono per il mare la costa adriatica,e  quella tirrenica; per le montagne il Trentino Alto Adige e la Valle D’Aosta. Per l’Europa le città più gettonate Parigi, Barcellona, Londra, si fa avanti la Croazia. Nuove mete i paesi scandinavi. Per le destinazioni a lungo raggio le preferenze ai Caraibi , il Centro America, il Mar Rosso e l’India. L’Osservatorio consiglia, per evitare disagi per chi va in auto, di non partire questo pomeriggio dalle 16 alle 20 e domattina dalle 6 a mezzogiorno.