«Esopo Opera Rock», compleanno con concorso

Le dodici favole senza tempo di Esopo tornano sul palcoscenico del teatro Verdi di Sestri Ponente con lo spettacolo musicale «Esopo Opera Rock», da domani fino al 16 marzo. Si rinnova così l'appuntamento con il musical più amato dai ragazzi, che ha esordito il 16 marzo del 1999 al Teatro della Tosse realizzando più di 250 repliche in tutta Italia per un totale di 70mila spettatori. Lo spettacolo - prodotto per il secondo anno da Paperplane - è immutato, salvo nel cast con attori, ballerini e cantanti diversi, in perfetto stile West End londinese. Immutata è anche la regia che porta ancora una volta la firma di Sergio Maifredi.
Le famose favole di Esopo - trasformate dal compositore Bruno Coli e da Stefano Curina, autore della trasposizione drammaturgia e delle liriche - si trasformano così in dodici mini-musicals sintetici e travolgenti.
«La lingua creata per lo spettacolo, che oggi compie dieci anni, è una lingua adulta che piace ai bambini - spiega il regista -. Le favole di Esopo, si arricchiscono di musica, ambientazione e caratterizzazione dei personaggi. È la musica, che crea insieme alle parole semplici ma mai infantili, emozioni dirette e non filtrate, una musica insomma fatta di vari stili, sempre adeguati alla trama che si va recitando. È un grande risultato. Il passaggio successivo è quello di riuscire a creare in altre città, nuove compagnie in grado di portare in scena contemporaneamente lo spettacolo».
Il compositore Coli parla anche del contributo educativo di «Esopo Opera Rock»: «Lo spettacolo rappresenta uno strumento per avvicinare i giovani al teatro musicale». E per festeggiare il decimo compleanno è stato abbinato anche un concorso aperto a tutte le scuole genovesi. Le classi sono state invitate ad allestire l'interpretazione di una o più favole del musical, mettendo loro a disposizione le basi, i testi e alcuni consigli di regia. Sei le scuole coinvolte (anche una di Gela-Caltanissetta) che verranno selezionate da autori e artisti che hanno contribuito al successo dello spettacolo. Sabato 14, sempre al Teatro Verdi, dalle 16 in poi ci sarà una festa dove gli studenti si esibiranno per le loro famiglie, in attesa delle finali della rassegna «Tegras» - Teatro Educazione che si svolgerà dal 3 al 6 giugno al Teatro Duse.