Esperienza golosa con lo chef stellato Massimo Spigaroli

Marina Moioli

Difficile dire se sia più memorabile dormire in una delle 11 romantiche camere con soffitto a cassettoni del '500 e mobili d'epoca, gustare i meravigliosi piatti creati dallo chef patron Massimo Spigaroli (definito il «cuoco agricoltore») o visitare le scenografiche cantine dal soffitto a volta dove si stagionano culatelli sopraffini e altri salumi da re (non a caso anche quelli destinati al principe Carlo d'Inghilterra e ad Alberto di Monaco, contrassegnati da speciali etichette). Certo è che una sosta all'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, relais che fa parte del gruppo Châteaux & Hôtels Collection di Alain Ducasse, è un'esperienza da fare almeno una volta nella vita. Alla base ci sono il grande amore per il territorio e la lunga tradizione della famiglia Spigaroli: mezzadri nientemeno della tenuta Piantador del Maestro Giuseppe Verdi, dal 1882 sono legati alla storia di questa grande azienda agricola modello nella Bassa Parmense che racchiude una residenza-castello con sale affrescate appartenuta ai marchesi Pallavicino. Dopo un lungo e sapiente restauro, che ha però lasciato intatta l'atmosfera d'antan, oggi l'Antica Corte Pallavicina è diventata il tempio padano dello «slow trip», come l'ha definita l'attore Gerard Depardieu quando è venuto in visita. Qui si gustano i cibi prelibati di una cucina «gastrofluviale», raffinata e ricercata, sorprendente e piena di colori, in cui predominano le materie prime prodotte direttamente nell'orto e nell'allevamento dei fratelli Massimo e Luciano Spigaroli (con maiali di razza autoctona, bovini della valle del Po, oche, anatre e polli) e che esalta le antiche tradizioni delle terre bagnate dal fiume Po. Oltre che al ristorante gourmet (menu degustazione da 85 euro) è possibile mangiare à la carte anche nell'adiacente Hostaia del Maiale, un ritorno alle origini di «osti» della Bassa, gustando piatti della tradizione contadina. Per chi sceglie di pernottare, invece, il costo di una camera va da 140 a 290 euro (ma alle coppie giovani con meno di 50 anni in due vengono applicati sconti speciali). Info: tel. 0524.96136, www.fratellispigaroli.it. Info sulla zona: www.emiliaromagnaturismo.it.