Gli esperti: "Zika più virale di Ebola"

L'allarme degli esperti: "La maggior parte dei portatori di virus è asintomatica. E non c'è un vaccino"

Il virus Zika potrebbe rivelarsi più persistente e virale di quello Ebola. È l'allarme che lanciano gli esperti, citati dal Guardian, alla vigilia della riunione dell'Oms in cui si decidera se si tratta di una crisi sanitaria globale.

"Da diversi punti di vista l’epidemia di Zika è più grave dell’epidemia di Ebola registrata tra il 2014 e il 2015", spiega Jeremy Farrar, presidente di Wellcome Trust, fondazione britannica di ricerca biomedica, "La maggior parte dei portatori di virus è asintomatica. Si tratta di un’infezione silenziosa in un gruppo altamente vulnerabile di individui – le donne in gravidanza – che è associata a un esito orribile per i loro bambini". "Il vero problema è che provare a sviluppare un vaccino che dovrebbe essere testato sulle donne in gravidanza è un incubo pratico ed etico", ha aggiunto Mike Turner, responsabile della divisione Infezioni e Immunobiologia di Wellcome Trust.

Commenti

Raoul Pontalti

Dom, 31/01/2016 - 13:59

Ma chi lo ha detto che il vaccino debba essere testato sulle donne in gravidanza? Lo si prova su uomini e donne non gravide e se funziona si vaccinano le persone sin da giovani, come accade con un'altra malattia infettiva che è grave per il feto e non per gli altri soggetti come la rosolia. Se si ottiene un vaccino spento si può tentare poi di vaccinare in emergenza anche le gravide non già vaccinate in aree a rischio. Per altri virus della famiglia Flaviviridae esistono vaccini (es. febbre gialla), in qualche caso approvati solo per uso veterinario (febbre del Nilo occidentale) ed è quindi ragionevole supporre che possa essere allestito un vaccino efficace. Ma il miglior modo di contenere l'epidemia umana è quello di controllare i vettori e i serbatoi (che annoverano anche specie domestiche).

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Dom, 31/01/2016 - 13:59

effettivamente ebola è stato una grandissima delusione

Clericus

Dom, 31/01/2016 - 15:07

A differenza di Ebola la malattia sembra benigna. Se è così e in attesa di un vaccino, vale la pena di infettare le donne giovani direttamente con il virus prima che rimangano inecinte? È troppo pericoloso? Il virus rimane nel sangue anche dopo la guarigione? È possibile reinfettarsi?

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 31/01/2016 - 18:32

Mah...Se penso che alcuni secoli fa la peste, il colera, il vaiolo dimezzavano periodicamente la popolazione europea, tutti i virus attuali mi sembrano bazzecole, a meno che, non mutino improvvisamente e diventino letali. Allora per i 7 miliardi di umani saranno cavoli amari.

erasmo

Dom, 31/01/2016 - 22:09

Altro tassello del mosaico. Svegliatevi.