Esplode fabbrica chimica: morto un operaio

Trovato morto il magazziniere dell'azienda chimica varesotta disperso dopo l'esplosione avvenuta questa mattina. Ferito un suo collega. Sul posto ci sono 118, protezione civile e i nuclei per le emergenze chimiche e batteriologiche dei vigili del fuoco: fiamme alte 100 metri

Varese - E' stato trovato morto dai cani dei vigili del fuoco il magazziniere della Chimitex dato per disperso in seguito all'esplosione avvenuta questa mattina nell'azienda chimica di Fagnano Olona, nel Varesotto. Alessandro Bellani, 37 anni, di Saronno, al momento dell'incendio si trovava su un muletto. Ferito un operaio, ma le sue condizioni non sono gravi.

I vigili del fuoco "Siamo alle prese con una situazione difficilissima e particolarmente grave", fanno sapere i vigili del fuoco di Varese, giunti sul posto insieme ai colleghi di Busto Arsizio e Milano, compresi gli specialisti del nucleo batteriologico, chimico e radioattivo, con un totale di ben 18 squadre. Sul posto anche uomini della Protezione civile, carabinieri, tecnici dell’Arpa e i paramedici del 118. Tutte le strade circostanti l’azienda sono state chiuse completamente al traffico.

La paura di diffusione di sostanze tossiche L’industria è specializzata nella distribuzione su vasta gamma di prodotti chimici nel settore tessile. Al momento non si ha notizia di perdita di sostanze tossiche. Ma testimoni riferiscono di fiamme alte centinaia di metri. La causa del rogo sarebbe l’idrosolfito di sodio. I comuni di Cassano Magnago, Solbiate Olona, e Fagnano Olona invitano la popolazione a rimanere in casa con le finestre chiuse, ma pericoli imminenti non ce ne sarebbero. Dalle prime ricostruzioni, dicono gli inquirenti, parte della sostanza sarebbe uscita durante degli spostamenti scatenando le fiamme.