Esplosione su petroliera: due feriti fra i marittimi

Du persone sono rimaste ferite durante un'esplosione avvenuta oggi su una nave attraccata al porto di Genova Multedo. Non sono ancora chiare le cause, al momento della deflagrazione le stive erano vuote

Genova - Due marittimi sono rimasti leggermente intossicati nel primo pomeriggio di oggi per un principio di incendio che si è sviluppato su una nave cisterna nel porto petroli di Genova. Secondo le prime informazioni, sembra che durante le operazioni di carico di gasolio, una valvola della cisterna della nave, la Stellaria, battente bandiera italiana, non abbia funzionato ed abbia provocato una esplosione. Il locale caldaie è stato invaso dal fumo e dalle fiamme che sono state subito domate dai vigili del fuoco insieme ai Guardafuochi del porto e dagli uomini della Guardia Costiera.

Leggera intossicazione I due marittimi della Stellaria ricoverati all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena hanno subito una leggera intossicazione. Subito dopo il boato e la fuoriuscita di fumo nero dal fumaiolo della nave, che batte bandiera italiana (armatore Calisa spa, agenzia marittima la genovese Nolarma), sono intervenuti gli uomini della Capitaneria di Porto e i vigili del fuoco, questi ultimi presenti a Multedo con un distaccamento e un presidio interno al porto. Ha spento le fiamme nella caldaia lo stesso personale di bordo. Le operazioni commerciali sono rimaste sospese in via precauzionale in tutto il terminal fino alle 15.15. Sulla nave sono ancora sospese.