Un’esposizione per aiutare i randagi della Romania

Pluto immortalato, sì lui, l’inseparabile amico di Topolino dei fumetti. Poi un candido animaletto su un cubo dallo stile araldico. E ancora un amico adagiato a terra, sguardo languido. Suggestivo. Sequela di immagini scaturite da quadri, sculture, porcellane e cartoon.
Fino a venerdì 14 marzo, alla Galleria Silbernagl (via Borgospesso 4, Milano, info: 02.76014944) si possono ammirare opere di artisti dell’800, ’900, ma anche contemporanei, i cui soggetti sono animali. La mostra, intitolata «I love Animals», è stata organizzata anche per scopi di solidarietà. Per sostenere le attività di Save the Dogs and other Animals: Onlus che dal 2001, col progetto Canibucaret, si batte per fermare il massacro dei randagi in Romania (disponibili al banco di ricevimento una nutrita documentazione e 100 magliette a tiratura limitata su disegno di Davide Mancosu; il ricavato è destinato agli oltre 2mila animali di cui l’organizzazione si occupa).
In Galleria ad accogliere il pubblico un quadro di Angelo Maria Crivelli, detto il «Crivellone»: l’opera mostra una corte di campagna popolata dai tipici animali da cortile. L’intero piano strada è dedicato all’antiquariato, curato da Raffaella Silbernagl. Da non perdere il dipinto di Ulisse Caputo. A completare pregevoli bronzi, tra cui una scatola «Tiffany» anni Trenta.