Espulsioni dall’Italia la Corte dei diritti ne ha sospese tre

La Corte Europea dei diritti dell’uomo ha deciso di «sospendere» le espulsioni dall’Italia di tre tunisini coinvolti in inchieste di terrorismo internazionale chiedendo al Governo sia spiegazioni, sia di attivarsi per ottenere garanzie sul loro trattamento dalla Tunisia. Saadi Nassim era stato processato a Milano per la vicenda denominata «Bazar» ed è stato assolto dall’accusa di terrorismo internazionale, ma condannato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e ricettazione di documenti falsi. Ora è in libertà. Ben Soltan e Ben Zid, invece, sono semplicemente indagati a piede libero dal pool anti-terrorismo di Bologna per l'inchiesta «Vento di guerra». Il ministero dell’Interno aveva decretato l'espulsione spiegando che avevano svolto «un ruolo attivo nell’ambito di un’organizzazione che ha fornito supporto logistico e finanziario ad attivisti appartenenti a cellule integraliste islamiche».