Espulso due mesi prima, investe e uccide

Il 18 luglio del 2008 Ignatiuc Vasile, un moldavo di 23 anni irregolare e pluripregiudicato, travolge e uccide, alla guida di un furgone rubato, un giovane di 22 anni, e ferisce gravemente altri due ragazzi. Il clandestino, che solo due mesi prima aveva ricevuto un decreto di espulsione, con precedenti per ricettazione e rissa, cercava di fuggire alla polizia sfrecciando a 160 km all’ora nel centro di Roma. L’impatto mortale contro la vettura che trasportava i tre giovani italiani all’incrocio tra via Nomentana e Viale Regina Margherita.