Estate all’Auditorium con Morricone & co

A stagione non del tutto conclusa, l’Accademia attacca una serie, seppur breve, di concerti (alcuni nella sala grande, altri nella cavea già adatta visto il caldo ad osptiare manifestazioni all’aperto) che non mancano di incuriosire, sebbene sfruttino apertamente personaggi e mode del momento. Si inizia con Lang Lang, il noto pianista cinese - minifestival dal 2 al 5 giugno - che, nelle quattro giornate, suonerà da solo, con altri solisti, accompagnerà Cecilia Bartoli e poi suonerà Chopin(«Concerto n. 2») con l’orchestra ceciliana diretta di Christoph Eschenbach; e si prosegue con una rassegna «cinematografica» per così dire, non nuova nelle estati ceciliane. Inaugurazione il 18 giugno con una «gershwiniana» affidata al pianista Stefano Bollani e al direttore cinese, una donna da poco insediatasi a Milano, Xian Zhang. Il 25 e 26, arriva a Roma uno dei nomi mitici della cinematografia mondiale, il compositore Howard Shore, premio Oscar 2004 («Il Signore degli anelli»); il 2 luglio sarà la volta di Ennio Morricone, sempre amatissimo e che oggi si ascolta assai di frequente, con le sue più note colonne sonore; a conclusione, mercoledì 8 luglio (nella Cavea), Pappano dirigerà la Nona sinfonia di Beethoven. Nel mezzo, mercoledì 24, un concerto fuori abbonamento davvero molto atteso: trasferta romana per i complessi della Scala di Milano diretti da Daniel Barenboim nella «Messa da requiem» di Giuseppe Verdi. I biglietti sono già in vendita (info: 06.8082058).