Estate in festa tra musica e cabaret

Complice forse l'imminente tornata elettorale, «Idroscalo in Festa» edizione 2009 parte in anticipo rispetto agli anni scorsi. La programmazione degli eventi all'aperto in riva all'amatissimo «mare dei milanesi» prende infatti il via questa sera (ore 21) nell'Arena Tribune con un doppio happening che propone sullo stesso palco, da una parte, Leonardo Manera (nella foto tonda), uno dei volti più collaudati della risata in stile Zelig, e dall'altra, Le Orme, nome leggendario della musica leggera tricolore. Già, perché l'inossidabile cricca capitanata (e fondata nel 1966) dal veneziano di Murano Aldo Tagliapietra, pur tra gli inevitabili alti e bassi, ha attraversato con estrema disinvoltura il beat, il rock-progressive, la new wave e persino la musica da camera. Serata inaugurale a parte (a chiuderla i tradizionali fuochi d'artificio), il cartellone spettacoli della stagione estiva allestito dalla Provincia ha in serbo da qui ai primi di luglio 25 serate, spaziando dai monologhi di cabaret ai concerti, passando per eventi con deejay e feste speciali a tema (come quella del 7 giugno per il 111º anniversario dell'indipendenza delle Filippine o quella in programma dal 6 al 12 luglio dedicata alle Fiandre). Serate per lo più gratuite, tranne poche eccezioni (una manciata di concerti con prezzi che oscillano attorno ai 30 euro). Sul fronte musicale, c'è attesa per i live della pattuglia di ospiti stranieri. Un nome su tutti: la popstar californiana Katy Perry, 24 anni, all'Arena Concerti il 23 giugno, conosciuta per la sua lesbo-hit «I kissed a girl». Le cronache mondane si sono occupate di lei perché ha baciato in pubblico diverse dive di Hollywood, tra cui Angelina Jolie, Natalie Portman, Scarlett Johansson. L'hanno paragonata a Amy Winehouse, lei però ama Joni Mitchell, ha cominciato a cantare ispirata da Freddie Mercury e non pone limiti alla provvidenza. Chi vive di pane e hard rock si appunti la data del 26 giugno: sul palco dell'Arena Concerti avrà luogo una maratona con protagonisti Nine Inch Nails, i Korn e i Mars Volta. Stessa location (il 29 giugno) per i redivivi Ub40, la band che da più di tre decenni ha fatto convivere il ritmo in controtempo del reggae con la melodia del pop britannico. Dalla loro una passione per il suono degli immigrati indo-occidentali, che la band dei fratelli Campbell ha portato avanti di pari passo con l'impegno politico e sociale, senza dimenticare i classici degli anni Sessanta che il gruppo ha riletto in stile caraibico, come nel caso del capolavoro di Sonny&Cher «I got you babe» rilanciato in una versione memorabile. Folta la rappresentanza tricolore: Casino Royale (29 maggio); la chitarra della Pfm Franco Mussida che porterà in scena l'ambiziosa sinfonia popolare per mille chitarre (31 maggio); i rapper Marracash e Club Dogo (6 giugno); Sud Sound System (18 giugno); e Caparezza (27 giugno). Menzione speciale per la rassegna blues curata da Fabio Treves al via il 20 maggio nella Sala Azzurra con Cava Blues Band e Dr. Sunflower Jug Band e «MiAmi Festival», dedicato alla musica alternativa e indipendente di casa nostra ospitata nell'area del Circolo Magnolia (dal 5 al 7 giugno). Tra i nomi confermati: Linea 77, Statuto, Ministri, Dente, Beatrice Antolini e Marta sui Tubi. Decine i cabarettisti che porteranno un po' di buon umore ai frequentatori dell'Idroscalo: tra i nomi di spicco, Flavio Oreglio il 25 maggio, Marco Della Noce il 1 giugno, i Fichi d'India l'8 e Paolo Cevoli il 15.