ESTATE A MILANO Ci sarà da divertirsi

Il sindaco Moratti: «Tante idee per catturare il turista straniero» L’assessore Maiolo: «La grande notte dei saldi animerà l’11 luglio»

Le premesse ci sono, l’entusiasmo pure: sarà frizzante questa «Bella estate di Milano». Il sindaco Moratti non ha alcun dubbio: «La qualità dell’intrattenimento e delle proposte - ha spiegato ieri mattina durante la conferenza stampa di presentazione - sarà il fil rouge che unirà tutti gli eventi che abbiamo organizzato». Il plurale è d’obbligo perché l’allestimento delle proposte «per la prima volta ha coinvolto più assessorati», ha precisato la Moratti.
Sfatare l’immagine di una Milano deserta durante i mesi estivi, è questo il primo obiettivo che ha spinto il Comune a programmare un calendario di eventi che interessassero capillarmente tutto il territorio. Coinvolgere e attirare un gran numero di turisti, il secondo. «Per ora il turismo internazionale rappresenta solo il 9 per cento delle visite in città - ha continuato -. Per attirare un numero sempre maggiore di visitatori dobbiamo offrire ai turisti le occasioni per voler visitare la nostra città».
E proprio perché Milano, come capitale della moda, attrae moltissimi stranieri, l’assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo ha deciso di trasformare l’inizio dei saldi in un’occasione per fare una grande festa: «La grande notte dei saldi», appunto. Gli sconti inizieranno sabato 7 luglio, ma l’evento è stato organizzato la notte del mercoledì successivo, l’11. Un appuntamento con lo shopping notturno accompagnato da musica, spettacoli e tante occasioni per divertirsi. Le grandi zone degli acquisti verranno chiuse al traffico dalle 19 alle 2 e al posto delle macchine troveranno spazio artisti di strada, intrattenimenti musicali e animatori che faranno divertire i figli delle signore impegnate a provare i capi e gli accessori per rinnovare il loro guardaroba estivo. «Oltre a questo grande evento - promette la Maiolo - ci impegneremo, con spirito di servizio, a garantire negozi aperti anche ad agosto».
E poi ancora 66 concerti, 24 spettacoli teatrali, 95 rappresentazioni complessive e 44 film per animare le serate dei milanesi costretti in città. Non solo adulti, ma anche anziani e bambini: «Proprio a loro - ha precisato l’assessore alla Famiglia Mariolina Moioli - abbiamo dedicato un’attenzione particolare».