Un’estate di note nel cortile del Borromini

Non uno, ma più festeggiamenti per l’International Chamber Ensemble. Prende il via questa sera la decima serie di concerti al cortile di Sant’Ivo alla Sapienza con protagonista la formazione orchestrale romana istituita e diretta da Francesco Carotenuto. Fino al 10 agosto, quell’auditorium naturale che è il cortile progettato dal Borromini ospiterà 14 appuntamenti di grande musica, in cui agli strumentisti daranno man forte il coro e la compagnia di canto dell’Opera Academy. Grazie anche all’acustica d’eccezione che caratterizza il luogo, il pubblico potrà godere appieno dei capolavori in cartellone. Si comincia con il Gloria di Antonio Vivaldi per solisti, coro e orchestra, oltre a tre concerti del compositore veneziano per archi, violini e violoncello (questa sera, repliche domani e martedì). Il 18, 19, 21 e 22 luglio sarà di scena l’elegante operetta di Franz Lehár La vedova allegra, con la regia di Karen Knight e le coreografie di Izumi Suekuni. Il 26 luglio sarà la volta di un evento dedicato ai giovani talenti del concertismo: Chiara Bertoglio al pianoforte e Paolo Taballione al flauto eseguiranno musiche di Rachmaninov, Musorgskij, Prokofiev, Debussy e Borne. Il 29 luglio, una serata di «sinfonie immortali», con l’Incompiuta di Schubert e l’Eroica di Beethoven (repliche il primo e 3 agosto). Infine, il 5, 8 e 10 agosto un percorso novecentesco «Da Summertime a Libertango», con George Gershwin, di cui verrà proposta una suite da Porgy and Bess, e le raffinate improvvisazioni di Astor Piazzola. Cortile di S. Ivo alla Sapienza, corso Rinascimento 40, concerti ore 21.30, La vedova allegra ore 21. Biglietto 10-18 euro (10-22 euro per l’operetta). Botteghino: dal lunedì al venerdì ore 10-19, sabato ore 10-13. Informazioni: 06-86800125.