Il 43% dei francesi a disagio in presenza di una coppia gay

Secondo un sondaggio Ifop, un’alta percentuale di francesi non si sente a proprio agio in presenza di una coppia omosessuale

Un’alta percentuale di francesi non si sente a suo agio in presenza di una coppia omosessuale. Infatti, secondo un sondaggio Ifop realizzato per il settimanale Femme Actuelle , il 43% degli intervistati si dice "a disagio" con una coppia formata da due uomini. Lo stesso vale per il 41% con una coppia di donne.

Il tutto mentre in Parlamento si dibatte il progetto di legge che aprirà il matrimonio e l’adozione alle coppie di omosessuali. Gli uomini incontrano più difficoltà delle donne, sia di fronte all’omosessualità maschile (48% contro il 38% di donne), sia di fronte a quella femminile (43% contro il 40%).

I francesi che non si fanno alcun problema di fronte alle coppie gay sono i più numerosi: il 57% degli intervistati dice di "non essere a disagio" in presenza di una coppia di uomini, così come il 59% non lo è per una coppia di donne. Il sondaggio è stato realizzato tra il 12 ed il 15 gennaio su un campione rappresentativo di 1.215 persone, dai 18 anni in poi.

Commenti

vince50

Mer, 06/02/2013 - 20:12

Non è affatto necessario essere francesi per provare disagio(pardon schifo)nel vedere due "cose" tenersi mano nella mano guardandoci con tenerezza.Oltre al resto gli manca anche la vergogna.

taranto

Gio, 07/02/2013 - 00:04

non avete sottolineato la cosa più importante....che la maggioranza dei francesi non avverte nessun fastidio (quasi il 60%)....ma è palese che tutti gli omofobi si presentano solo su questo giornale...e quindi sono pochi

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 07/02/2013 - 01:33

Ma non erano a favore il 60 per cento dei francesi aqueste porcherie .DEVO RICREDERMI , chissa perche hanno votato hollande l' amico deGLI HOMOSEXUEL.

eureka

Gio, 07/02/2013 - 10:36

Il disagio é mondiale, si cerca di far finta di nulla ma vedere due persone dello stesso sesso scambiarsi effusioni da fastidio perché crea imbarazzo psicologico per una situazione che normale non è.

taranto

Gio, 07/02/2013 - 10:59

il disagio esiste solo nei popoli non evoluti ed ignoranti...se guardi il contesto europa...le cose vanno benissimo in svezia, norvegia, finlandia, danimarca,islanda, inghilterra,spagna, portogallo, francia, belgio, olanda, germania.......mentre vanno male in lituania, estonia, bulgaria, romania, bosnia,albania, montenegro, polonia, grecia, ITALIA!!! (che tristezza facciamo parte della merda dell'europa)

migrante

Gio, 07/02/2013 - 11:40

beh, se si fanno dei sondaggi cosi`!!!...che cavolo significa "effusioni" ?...se per effusioni si intende il tenersi per mano, il parlare guardandosi amorevolmente negli occhi o lo scambiarsi una carezza il risultato del sondaggio indicherebbe che il 43% son "disturbati" dalla presenza dei gay in quanto tali e non certo da cio`che fanno...se invece per effusione si intendo "slinguazzamenti" al tavolo del Caffe` o del ristorante allora si dovrebbe andar a vedere quale e`la percentuale dei "disturbati" dalle stesse pratiche effettuate da una coppia etero !...quando si parla di sondaggi sarebbe opportuno riportare con precisione che cosa sia stato chiesto agli interpellati...cosi`possiamo capire il risultato !!!

cornacchia46

Sab, 09/02/2013 - 16:35

@ eureka. Ma cosa significa che non è normale? Che gli omosessuali sono inferiori alle altre persone o che non sono liberi di vivere le loro relazioni sentimentali alla luce del sole alla pari di tutti gli altri? Se per normalità intende la regola sociale, allora questa è l'UGUAGLIANZA, anche a prescindere dall'orientamento sessuale. Se, poi, per normalità intende il modo in cui la persona è fatta, allora che normale non è dovrebbe addirittura essere favorito!