Il 60% degli americani contrario all'intervento

Gli americani si oppongono in larga maggioranza a un intervento militare nella guerra civile in Siria e pensano che Washington dovrebbe restare fuori dal conflitto anche se ven isse confermato che il governo siriano ha ordinato di attaccare civili con i gas.
Secondo un sondaggio Reuters/Ipsos il 60 percento degli americani intervistati vogliono che gli Stati Uniti non intervengano in Siria, contro solo il 9 percento che pensa il contrario. Questo modesto dato crescerebbe (comunque di poco) se fosse dimostrato che le armi chimiche sono state effettivamente usate, e questo nei giorni in cui dalla Siria sono arrivate terribili immagini di centinai di civili, molti dei quali bambini, che sarebbero stati uccisi con armi chimiche.
Il sondaggio Reuters/Ipsos, effettuato tra il 19 e il 23 agosto, ha rilevato che il 25 per cento degli americani appoggerebbe un intervento se le forze fedeli al presidente siriano Bashar Assad attaccassero i civili con i gas, mentre il 46 per cento rimarrebbe contrario. Dati che indicano un calo al sostegno per un'azione americana rispetto al 13 agosto, quando Reuters/Ipsos rilevò alle stesse condizioni un 30,2 per cento di favorevoli e un 41,6 per cento di contrari.

Commenti

Nadia Vouch

Mar, 27/08/2013 - 09:08

Questa percentuale di popolazione americana sarebbe quindi in contrasto con coloro che sostengono che ci sono pressioni psicologiche su Obama, che dovrebbe conservare un'immagine pubblica dopo aver avvisato a suo tempo il governo siriano di non oltrepassare la "linea rossa", ossia l'uso di gas. Quindi, non conta tanto la percentuale di popolazione, ma chi a questa percentuale appartiene? Forse, in quel 60% ci sono proprio coloro che, in caso di guerra, verrebbero spediti a combattere.

ABU NAWAS

Mar, 27/08/2013 - 20:55

COSA SUCCEDEREBBE SE UN MISSILE USA COLPISSE PER SBAGLIO UNA NAVE RUSSA ALLA FONDA A lATTAQUIE, E CHE LA RISPOSTA RUSSA AFFONDASSE UNA NAVE STATUNITENSE! CI SAREBBE DA RIDERE O DA PIANGERE????

ABU NAWAS

Mer, 28/08/2013 - 05:48

AGLI INGENUI DELL'OCCIDENTE, USA E UK IN PRIMIS, NON E' BASTATA LA FIGURACCIA CHE HANNO FATTO CON I LORO DISSENNATI INTERVENTI DAL VIETNAM ALLA KOSSOVO, DALL’IRAK ALLA LIBIA?? MAGARI SBAGLIASSERO E COLPISSERO UNA NAVE DELLA MUNITISSIMA BASE NAVALE RUSSA IN QUEL DI LATAQUIE!! SE CI FOSSE UNA LEGITTIMA REAZIONE NUCLEARE DEI SOTTOMARINI NUCLEARI RUSSI??? CI SAREBBE DA RIDERE SE I SUPERSTITI DEGLI INVASORI USA, INGLESI E FRANCESI DOVESSERO TORNARSENE A CASA SUI GOMMONI!!!!!

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 28/08/2013 - 13:24

Se Obama sta agendo contro la stesa opinione pubblica americana vuol dire che essa, ormai, anche in quella nazione, non conta più un fico secco. Gli speculatori e massoni internazionali stanno prendendo il controlo di tutto e lo stanno dimostrando apertamente.