Terremoto in Iran vicino alla centrale di Bushehr

Un potente terremoto (di magnitudo 6.3) ha colpito nel pomeriggio di ieri un'area nel sud-ovest dell'Iran, nella regione del Khuzestan. A poca distanza sorge la centrale atomica di Bushehr, spesso nominata per il contestato programma nucleare iraniano

Teheran - Un potente terremoto (di magnitudo 6.3) ha colpito nel pomeriggio di ieri un'area nel sud-ovest dell'Iran, nella regione del Khuzestan. A poca distanza sorge la centrale atomica di Bushehr, spesso nominata per il contestato programma nucleare iraniano. Il governatore della regione ha voluto tranquillizzare quanti nel mondo temono un allarme atomico e ha dichiarato che la centrale non ha subito alcun danno. Il sisma, molto potente, è stato percepito in tutta la regione del Golfo, dal Qatar fino nella lontana Dubai, dove per precauzione sono stati fatti evacuare i famosi altissimi grattacieli, mentre gli operai impegnati in opere di costruzione sono stati mandati a casa.

Secondo i primi bilanci delle autorità iraniane si sono contati ufficialmente 30 morti e 800 feriti, ma sono circa diecimila gli abitanti della regione devastata ed è quindi certo che il conto finale delle vittime sarà purtroppo più alto: basti pensare che risulta che tre cittadine sono state distrutte per oltre due terzi.

Il Khuzestan, principale regione petrolifera dell'Iran, è un'area sismica, ma meno di altre del Paese, tormentato storicamente dai terremoti che colpiscono in prevalenza le regioni settentrionali.