Siria, autobomba fa nuova strage: almeno 31 morti

È di almeno 31 morti il bilancio provvisorio di un attentato con autobomba ieri a Hama, nella Siria centrale, secondo l'Ong britannica «Osservatorio siriano dei diritti umanì». Decine i feriti, anche molto gravi. Un uomo ha fatto saltare per aria un autocarro pieno di esplosivo ad un posto di blocco nei pressi di una azienda di mezzi agricoli sulla strada che collega Hama a Salamiyeh. Intanto i servizi di sicurezza algerini hanno individuato e smantellato una rete per l'arruolamento di giovani da mandare in Siria per combattere nelle milizie jihadiste anti-Assad. Lo scrive il quotidiano arabofono algerino «Ennahar», secondo il quale almeno 15 ragazzi, provenienti da differenti comuni del Paese, sono stati ingaggiati, addestrati e mandati in Siria a prendere le armi contro il regime. La rete era composta da siriani che avevano costruito stretti legami con organizzazione simili in Libia e Tunisia, sempre per arruolare volontari per la resistenza.