Aereo disperso, il premier malese: "È stato un dirottamento"

Il primo ministro di Kuala Lumpur: "Dopo la scomparsa ha volato per sette ore"

Ufficiale fotografato durante una missione di ricerca del Boeing

Dopo che gli inquirenti hanno battuto tutte le strade possibili, il primo ministro malese ha dato oggi la conferma: il Boeing 777 della Malaysia Airlines scomparso sabato 8 marzo è stato dirottato sulla tratta da Kuala Lumpur a Pechino.

Gli investigatori ne sono certi: il radar di bordo è stato disattivato "deliberatamente" e l'aereo, invertita la rotta, ha attraversato tutto il territorio malesiano. Secondo il governo il dirottamento potrebbe essere stato messo in atto da uno dei piloti, o comunque da una persona con esperienza di volo.

Dopo essere scomparso dai radar, il Boeing ha volato per almeno sette ore. Gli investigatori stanno ora cercando di capire se abbia attraversato il corridoio nord, dal confine di Kazakistan e Turkmenistan fino alla parte settentrionale della Thailandia, o quello sud, dall'Indonesia alla parte più a sud dell'Oceano Indiano.

Commenti

cgf

Sab, 15/03/2014 - 10:09

Inizialmente pensavo che fosse una presa per il c... fare le ricerche nello stretto di Malacca quando l'aereo volava in direzione opposta, ma perché lasciare fare le ricerche nel mar della Cina? Vi era stata una voce la quale diceva l'aereo è tornato indietro, ma i radar non hanno seguito nulla? Brutto schiaffo per Malaysia Airlines e Malaysia Paese, stanno facendo una brutta figuraccia, il turismo ne risentirà, vanificati tutti gli sforzi di questi ultimi dieci anni a questa parte che hanno portato un tasso di crescita anno per anno di due cifre. Ho perso il conto di quante volte ci sono già stato in Malesia, sono sub e Sipadan è la mia meta preferita, almeno una dozzina di volte, ma se è vero che è stato un dirottamento.. devo pensarci bene prima di tornare in Malesia ancora e non perché blablabla ma per come si stanno comportando i dirigenti malesi, io potrei essere arrestato e la mia famiglia tenuta all'oscuro di tutto?

ANTONIO1956

Sab, 15/03/2014 - 12:48

Questa notizia è peggiore di quella di una esplosione in volo. Questo aereo da qualche parte è atterrato giusto ? E se è atterrato con 239 passeggere incora vivi ci sarà uno scopo. O ricatto per la vita dei passeggeri o attentato con aereo su qualche città. Ma è mai possibile che con tutta la tecnologia moderna un 777 possa sparire cosi senza lasciare traccia ??

carpa1

Sab, 15/03/2014 - 16:24

Mi chiedo: i caccia militari non viaggiano certo con un transponder in funzione per farsi tracciare comodamente dal nemico. Eppure mi pare che ogni paese controlli il proprio spazio aereo con radar, tant'é che se un caccia entra nello spazio aereo di un altro paese viene subito individuato ed intercettato. Ora, come mai un Boeing 777, non un moscerino, può liberamente volare per ore, pur col transponder spento, senza essere individuato da radar militari? Boh.

cgf

Sab, 15/03/2014 - 21:16

Conoscendo un poco la mentalità malese comincio a pensare che la MAS abbia richiamato indietro il B777 per evitare figura di m..enta perché vi erano problemi tecnici e non ha fatto in tempo a rientrare. Oppure il copilata avezzo a chiamare in cabina passeggeri abbia chiamato veramente dei dirottatori. Qualunque cosa cerchino di coprire, stanno facendo una figura peggiore.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 16/03/2014 - 08:32

Se ha volato per 7 ore è per arrivare in una destinazione ben precisa. Certo una destinazione particolare : Somalia ? o Yemen ? o Tehran ? o simile. Non si vola per 7 ore per schiantarsi nel nulla.