Afghanistan, fallito attentatoal segretario alla Difesa Usa:bomba in pista d'atterraggio

Leon Panetta era in Afghanistan proprio per attenuare le tensioni causate della strage compiuta dal soldato statunitense che ha ammazzato sedici civili

Il segretario alla Difesa americano Leon Panetta stava raggiungendo in Afghanistan proprio per cercare di attenuare le tensioni scoppiate tre giorni fa a causa della strage compiuta da un soldato statunitense che ha ammazzato sedici civili, fra cui donne e bambini. Ma, poco prima di atterrare, una auto bomba è esplosa sulla pista d'atterraggio all'aeroporto di Kandahar.

Un attentato fallito per un soffio. Anche se l'Isaf ha subito fatto sapere che né Panetta né gli altri passeggeri sono mai stati in pericolo. Secondo la France Presse, l'uomo alla guida dell'auto, sopravvissuto all'esplosione, è stato arrestato e curato per le ustioni riportate. Subito dopo la rotta dell’aereo su cui viaggiava il segretario alla difesa è stata, infatti, deviata per sicurezza. Il responsabile per la Difesa degli Usa è arrivato in mattinata a Camp Bastion, principale base militare britannica della provincia di Helmand, vicina a quella di Kandahar dove domenica scorsa è avvenuto il massacro. Il sud dell’Afghanistan è, infatti, una delle principali roccaforti dei ribelli talebani che hanno giurato di vendicare le sedici vittime della carneficina. Pochi minuti dopo l’arrivo di Panetta nell'aeroporto di Kandahar, un attentato con una "auto bomba" ha provocato almeno un morto e due feriti, tutti membri dei servizi di intelligence afgani. "Subito dopo - hanno fatto sapere le autorità locali - altri otto civili sono stati ammazzati da una bomba posizionata su una strada nella provincia di Helmand".

Commenti

lot

Mer, 14/03/2012 - 19:01

Certe volte mi chiedo se gli americani ci fanno o ci sono. In una situazione instabile come quella afghana, in cui tutte le scuse che possono trovare sono buone e in cui il fanatismo li supporta dal primo fino all'ultimo, gli americani si fanno vedere? Semmai dovevano cercare l'opposto per far passare la burrasca, così l'attizzano. Mah! Vedremo come finirà la storia.

moggista percaso

Mer, 14/03/2012 - 19:01

i tartari ormai sono arrivati fino all'interno della fortezza bastiano... che ci restiamo a fare ai confini sperduti dell'impero?

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 19:06

I talebani hanno giurato di vendicarsi nei confronti degli americani, ma, a quanto pare, per ora, hanno ammazzato solo afgani.

Kalaritanum

Mer, 14/03/2012 - 19:18

La vendetta degli afgani è già incominciata? Se questo è l'inizio, dobbiamo aspettarci il peggio. Allora, ritiriamo tutti i nostri soldati prima che sia troppo tardi. La popolazione ormai vede i nostri soldati come invasori e occupanti. La strage di sedici civili, tra cui donne bambini, compiuta dal soldato statunitense sembra aver compromesso ogni possibilità di soluzione pacifica. Anche il presidente afgano Barzai lo ha fatto chiaramente intendere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 14/03/2012 - 20:00

Violenza chiama violenza. E la storia americana è scandita da continue violenze, crimini e aggressioni spietate. Hanno scelto il peggior nemico: gli Afgani sono rozzi ma sempre determinati

Walter68

Mer, 14/03/2012 - 21:04

Peccato, sarebbe stato un guerrafondaio in meno sulla Terra.