Afghanistan, militare italiano ferito lievemente

Colpito al volto in seguito a un'esplosione mentre era di pattuglia ad alcuni chilometri da Bala Boluk

Torna la paura in Afghanistan. Un militare italiano è rimasto lievemente ferito dall’esplosione di un ordigno improvvisato a una decina di chilometri dall’abitato di Bala Boluk, nella provincia di Farah. Subito dopo il soldato è stato trasferito in ospedale dove i medici hanno confermato che le sue condizioni non sono gravi.

Secondo una prima ricostruzione fatta dall’Isaf Regional Command West, il militare è rimasto lievemente ferito al volto. L’esplosione si èverificata alle 14:15 a circa dieci chilometri dall’abitato di Bala Boluk. Una pattuglia della Transition Support Unit South stava controllando un’area già teatro in passato di un altro episodio, quando è avvenuta un’esplosione a breve distanza e a seguito della quale uno dei componenti della pattuglia è rimasto lievemente ferito. Il militare, a titolo puramente precauzionale, è stato condotto all’ospedale da campo di Farah dove ha informato personalmente dell’accaduto i famigliari. La missione della pattuglia si è poi conclusa come programmato.

Mappa