Algeria, assalto a campo petrolifero Sarebbero 41 gli ostaggi stranieri

Sequestrati diversi stranieri. Autori sono vicini ad al-Qaeda

Il conflitto in cui si è impegnata la Francia di François Hollande in Mali rischia di espandersi oltre i confini della regione. Un attacco al campo petrolifero della Bp a Tiguentourine, in Algeria, mostra i rischi connessi alla guerra di Parigi. I miliziani islamici prendono in ostaggio 41 persone, in una prova di forza contro la missione di Hollande.

La sorte degli ostaggi

Il sito del quotidiano el Watan sottolinea per primo che tra gli ostaggi si trovano cittadini americani, francesi, britannici e giapponesi. In serata arriva la conferma della Casa Bianca. Tra i rapiti anche 13 norvegesi. Non è esclusa la presenza di un irlandese. Un cittadino britannico potrebbe essere rimasto ucciso nell'attacco. La notizia non ha al momento conferme.

Gli uomini responsabili dell'attacco hanno annunciato di voler uccidere tutti gli ostaggi, se la Francia non porrà fine alla sua azione in Mali. Ha però lasciato andare alcuni dei sequestrati, lavoratori di origine algerina. Una seconda richiesta: la liberazione di 100 terroristi detenuti in Algeria.

Il legame con il Mali e i responsabili

A legare il Mali con l'attacco in Algeria una dichiarazione telefonica di uno dei militanti. Al telefono con la France Press ha rivendicato l'attacco, specificando di essere di al-Qaeda e di essere "venuti dal nord del Mali", area in mano agli oltranzisti che l'operazione francese cerca di arginare. Dietro l'azione la brigata islamica guidata da Moctar Belmoctar.

In precedenza in seno all'Aqmi (al-Qaeda nel Maghreb islamico), Belmoctar si è avvicinato poi al Movimento per l'Unicità della Jihad nell'Africa Occidentale. Motivazione dell'assalto la decisione di Algeri di permettere all'aviazione militare di Parigi di sorvolare il proprio spazio aereo per portare a termine i raid nel Mali.

Principale alleato degli integralisti tuareg di Ansar Eddine, l'Aqmi - nato dal contatto tra al-Qaeda e e gli algerini del Gruppo salafita di predicazione e combattimento - si è già distinto in passato per avere portato a termini diversi attentati anti-algerini e rapito molti occidentali. Accanto ai due gruppi già citati, in Mali combatte anche il Movimento per l'Unicità della Jihad nell'Africa Occidentale (Mujao), noto all'opinione pubblica italiana per il rapimento di Rossella Urru.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 16/01/2013 - 17:04

Beh, nulla di cui stupirsi. Soltanto i coyotes europei non realizzano il senso degli avvenimenti sul versante meridionale del mediterraneo.Dopo le "primavere arabe" l'Algeria e la Siria sono gli unici tasselli mancanti alla collezione di Al Qaeda. Allah u Akbàr, come sempre.

alessandro.cardelli

Mer, 16/01/2013 - 17:05

E c'è qualcuno (vedi il Mortadella) che continua a credere che con questi maledetti porci si debba "continuare a colloquiare di pace"?? Ma ci fanno o ci sono? Sveglia buonisti! Fuori dai co.....ni! Siamo in guerra e non c'è giorno, inclusi i sabati e le domeniche che non ci siano stragi di cristiani o rapimenti di gente inerme. D'accordo, non tutti gli islamici sono dei terroristi, ma tutti i terroristi sono islamici...Le guerre devono essere combattute altrimenti si perisce. Io non intendo perire.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mer, 16/01/2013 - 17:07

Vedremo cosa faranno i grandi cagoni francesi i grendeur con i loro aerei a reazione e la bomba atomica,hanno già perso la guerra in partenza,è sufficiente una organizzazione inteligence dei musulmani e l'Occidente sarà finito. contro i musulmani.Che ci siano venti di guerra c'è nell'aria anche perchè oggi il radiogiornale tedesco ha detto che la Germania vuole ritirare il suo oro che ha nei caveu in Francia e Inghilterra che sono oltre 700 tonnellate di oro a parte quello che ha in USA altre tonnellate.Chi era l'ignorantello che parlava di debito di 7000 miliardi della Germania GPL e qualche altro ingorantello, ma sapete quanti miliardi di euro sono 700 tonnellate di oro? solamente in Francia e Inghilterra?Senza contare quello che ha in USA e dentro nella Germania stessa.Prima di scrivere cazzate bisogna informarsi bene.

alberto_his

Mer, 16/01/2013 - 17:13

CVD l'Algeria rischia di essere la prossima meta dei neocolonialisti. Al Qaeda del Maghreb sta preparando il terreno creando le condizioni per un allargamento del conflitto.

Ritratto di Manieri

Manieri

Mer, 16/01/2013 - 17:21

Sono i salafiti della primavera araba che ringraziano i loro alleati.

Altaj

Mer, 16/01/2013 - 17:21

Purtroppo gli europei hanno trovato il petrolio nelle zone abitate da questi trogloditi, e le conseguenze si vedono.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 16/01/2013 - 17:24

regalate soldi ai terroristi islamici assassini di donne e bambini sviluppate le centrali a fusione nucleare basta con il petrolio

Ritratto di danutaki

danutaki

Mer, 16/01/2013 - 17:57

x franco@trier... l'oro tedesco ha un valore totale di 143 miliardi di euro...quello Italiano di 120 .... si informi le sarà sufficiente una visita a Wikipedia.... mi sembra poi che l'unico che abbia perso la guerra (di battaglie ne perde quotidianamente !)sia lei con i suoi insulsi commenti ! ...cos'è non la fanno postare su Die Welt o non capisce cosa scrivono ???

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 16/01/2013 - 18:03

Il nano bombarolo 2 francese che fa? Manda la legione straniera? E il monti servo a ruota?

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 16/01/2013 - 20:20

La cosa divertente della vicenda è che i terroristi del Mali stanno diffondendo l'islam in africa con le armi che si sono fregati ai Libici. I francesi hanno voluto ammazzare Gheddafi? Ora se la sbrighino loro.

alberto_his

Mer, 16/01/2013 - 21:19

@alessandro.cardelli: purtroppo non esiste una definizione di terrorismo universalmente accettata nel diritto internazionale. Comprensibile che non si intenda arrivare a un accordo per evitare conseguenze perlomeno imbarazzanti a chi lo utilizza elevandolo ad arte diplomatica. Utilizzi una qualsiasi definizione da dizionario e la confronti con le azioni portate avanti da USA, Francia, Israele e altri campioni della democrazia. Basti pensare a operazioni quali Shock and Awe, Cast Lead, Oil for Food, ecc., nomi piuttosto emblematici dei fini non propriamente umanitari. I media spingono molto sul terrorismo islamico, ma la scala del fenomeno e i danni procurati sono di un altro ordine di grandezza rispetto al terrorismo di stato: persino un misero topolino in primissimo piano può coprire una montagna sullo sfondo.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 16/01/2013 - 22:18

Stanno facendo esercitazioni di quello che molto presto succederà direttamente in Europa (a partire da Italia, Grecia e Spagna). Eh si, è stata una grande idea appoggiare, armare, istruire, guidare, finanziare i "fratelli musulmani" protagonisti della "primavera araba", eroi della guerra santa contro tutti gli esistenti governi del nord-africa. Bravi francesi, avete spinto l'Europa e la Nato a dare potere e guadagnare aree "franche" a tutta l'eversione integralista islamica che ora abbiamo, ben organizzata e in grado di contare su solide e organizzate "basi", giusto fuori dalla porta dell'Europa. Bravi tedeschi a "lavarvi le mani" di tutto questo; certo, mentre noi mettevamo a disposizione le nostre basi, navi, aerei, bombe, truppe, voi eravate impegnati a trovare il modo di rovesciare Berlusconi e imporci il vostro "esecutore" Monti, eravate presi ad aumentare le vostre esportazioni a nostro danno, a sistemare le vostre pedine nei posti di potere europei.... E' giusto che si venga considerati degli imbecilli dai nostri alleati! E adesso... via con la nuova bellissima avventura in Mali scodinzolando a Hollande, tanto cosa volete che sia qualche "attentatuccio" che ci dovremo sicuramente "ciucciare" presto, non toccherà certo quelle sante personcine dei nostri politici e kompagni vari...

billyjane

Mer, 16/01/2013 - 22:37

per DANUTAKI. Grazie delle informazioni che ci ha dato; altro grazie per aver dato "il suo avere" al saputello teutonico, che non perde occasione di insultare. Sicuramente solo qui lo possono ospitare con inconsapevole pietà o tolleranza.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 16/01/2013 - 22:50

Stanno facendo esercitazioni di quello che molto presto succederà direttamente in Europa (a partire da Italia, Grecia e Spagna). Eh si, è stata una grande idea appoggiare, armare, istruire, guidare, finanziare i "fratelli musulmani" protagonisti della "primavera araba", eroi della guerra santa contro tutti gli esistenti governi del nord-africa. Bravi francesi, avete spinto l'Europa e la Nato a dare potere e guadagnare aree "franche" a tutta l'eversione integralista islamica che ora abbiamo, ben organizzata e in grado di contare su solide e organizzate "basi", giusto fuori dalla porta dell'Europa. Bravi tedeschi a "lavarvi le mani" di tutto questo; certo, mentre noi mettevamo a disposizione le nostre basi, navi, aerei, bombe, truppe, voi eravate impegnati a trovare il modo di rovesciare Berlusconi e imporci il vostro "esecutore" Monti, eravate presi ad aumentare le vostre esportazioni a nostro danno, a sistemare le vostre pedine nei posti di potere europei.... E' giusto che si venga considerati degli imbecilli dai nostri alleati! E adesso... via con la nuova bellissima avventura in Mali scodinzolando a Hollande, tanto cosa volete che sia qualche "attentatuccio" che ci dovremo sicuramente "ciucciare" presto, non toccherà certo quelle sante personcine dei nostri politici e kompagni vari...

Luigi Farinelli

Mer, 16/01/2013 - 22:55

xstenos: Sarkosy aveva un governo composto da TUTTI ministri massoni (essendo massone del Grande Oriente di Francia pure lui). Hollande, massone anch'esso, era partito con un governo con tutti i ministri massoni, meno due, però subito sostituiti ad inizio legislatura. Monti è invece un massone del Grande Oriente d'Italia. La massoneria allinea banchieri, speculatori, imprenditori, militari, mafiosi, finanzieri, tutti dediti alla causa e garantiti come in una società di mutuo soccorso (ed è per questo che gli avvenimenti più luttuosi della storia occidentale, ad un certo punto, finiscono di produrre prove concrete contro qualcuno). Loro scopo è il mondialismo: destabilizzare le nazioni governando la stampa asservita, progettando crisi eonomiche a tavolino, inventando guerre e nemici adatti allo scopo, ridurre le nazioni al di sotto della soglia di natalità (la massoneria segue la neo-gnosi che può mettere in crisi le società civili destabilizzandole col libertinismo, l'abbattimento delle famiglie eterosessuali sostituendole con coppie sterili, promuovendo l'aborto libero, l'eutanasia e l'abbattimento dei principi etici). Una nazione portata al di sotto della soglia di natalità viene messa in crisi sia economicamente che socialmente, invasa da flussi migratori che ne fanno perdere i caratteri peculiari . Una Nazione destabilizzata è più facilmente integrabile nel processo mondialista massonico (la "Repubblica Universale" che di repubblica non avrà nulla, molto invece di uno Stato totalitario a guida "illuminata" autoelettasi guida del popolo bue ridotto in stato di abbrutimento etico e incapace di reagire: il precedente esperimento è stato il comunismo, con le stesse finalità: il governo sulle nazioni da parte di una elite intellettuale). Il Mali segue la Libia, l'Egitto, la Tunisia. Anche la Siria è attaccata scaricando sul suo governo legittimo la colpa di massacri che dovrebbero invece essere addebitati ai veri istigatori occulti delle rivolte. Che Monti quindi, massone come era Sarkosy e come lo è Hollande e come è la guida dell'Europa, appoggi la Francia non meraviglia. Ma c'è forse il pericolo di una invasione del territorio italiano? Inoltre, sarebbe da ricordarsi che durante l'attacco alla Libia, inventato da Sarkosy e dalla GB (e dalla Germania) per interrompere l' escalation da cane sciolto del nostro Governo (Mediterraneo, Medio Oriente, Russia, con possibilità di ridurre il nostro terribile deficit energetico) la Francia e l'Europa sono rimasti sordi di fronte alla nostra emergenza umanitaria dovuta agli immigrati. Monti presenti il conto o smetta di aiutare la Francia e l'Europa dei suoi compari massoni del Grande Oriente.

ESILIATO

Gio, 17/01/2013 - 03:59

Grazie Obama per aver fatto fuori quei "cattivoni" di Gheddaffi e Mubarack.....ora ne paghiano le conseguenze....per fortuna non sei riuscito a fare fuori Nethaniau.....Come regalo natalizio ti inviero una copia del Principe di Macchiavelli in Schuaili...

giuseppe.galiano

Gio, 17/01/2013 - 07:21

Sarà opportuno che con la prossima finanziaria venga devoluta una cospicua cifra per Al Qaida, in funzione di nostri connazionali che verranno rapiti e poi rilasciati da loro dietro riscatto. Sopratutto dopo che andremo in aiuto alla Francia nel Mali. A proposito, perchè noi si e la germania no?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 17/01/2013 - 08:32

Stanno facendo esercitazioni di quello che molto presto succederà direttamente in Europa (a partire da Italia, Grecia e Spagna). Eh si, è stata una grande idea appoggiare, armare, istruire, guidare, finanziare i "fratelli musulmani" protagonisti della "primavera araba", eroi della guerra santa contro tutti gli esistenti governi del nord-africa. Bravi francesi, avete spinto l'Europa e la Nato a dare potere e guadagnare aree "franche" a tutta l'eversione integralista islamica che ora abbiamo, ben organizzata e in grado di contare su solide e organizzate "basi", giusto fuori dalla porta dell'Europa. Bravi tedeschi a "lavarvi le mani" di tutto questo; certo, mentre noi mettevamo a disposizione le nostre basi, navi, aerei, bombe, truppe, voi eravate impegnati a trovare il modo di rovesciare Berlusconi e imporci il vostro "esecutore" Monti, eravate presi ad aumentare le vostre esportazioni a nostro danno, a sistemare le vostre pedine nei posti di potere europei.... E' giusto che si venga considerati degli imbecilli dai nostri alleati! E adesso... via con la nuova bellissima avventura in Mali scodinzolando a Hollande, tanto cosa volete che sia qualche "attentatuccio" che ci dovremo sicuramente "ciucciare" presto, non toccherà certo quelle sante personcine dei nostri politici e kompagni vari...

epesce098

Gio, 17/01/2013 - 17:52

La Democrazia occidentale è destinata a fare la stessa fine del Comunismo Sovietico.