Alto magistrato guida ubriaco e passa col rosso

Il quadruplo del tasso alcolemico consentito, un semaforo rosso violato, la guida in moto senza casco: a compiere le violazioni non un teppista qualunque ma niente meno che Enrique Lopez, giudice della corte costituzionale spagnola. L'alto magistrato è stato arrestato dalla polizia a Madrid, beccato mentre metteva a segno le infrazioni, ubriaco, attorno alle 7.30 di mattina. Non proprio una bella figura per uno che le regole dovrebbe farle rispettare per lavoro. Lopez, che in passato ha ricoperto anche la carica di portavoce del Consiglio generale del potere giudiziario, ha affermato: «Riconosco quanto accaduto e mi assumo tutta la responsabilità di questi fatti».
La pena nei suoi confronti oscilla tra tre e sei mesi di carcere, oltre alla multa e al ritiro della patente.

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 02/06/2014 - 11:43

Beh... si sa che le sentenze costituzionali vegono meglio con una buona dose di Fundador o di Jerez in corpo...

cgf

Mar, 03/06/2014 - 09:19

In Italia non sarebbe successo, esistono.... gli autisti e le auto blu, nere, grigie, bianche...