Australia, l'Alta corte vieta i matrimoni gay

La Corte si è espressa all'unanimità. Cancellate le nozze celebrate a Canberra

Matrimoni gay vietati. L’Alta corte, la più importante giurisdizione del paese, ha messo fuori legge le unioni tra persone dello stesso sesso. La sentenza arriva a pochi giorni dopo la celebrazione delle prime nozze nella capitale Canberra. "Adesso - ha commentato il vice ministro capo dell’Act, Andrew Barr - la lotta per l’uguaglianza dei matrimoni continuerà su scala nazionale".

"La legge sul matrimonio non è valida per la formazione o il riconoscimento delle nozze per coppie dello stesso sesso", ha dichiarato l'Alta corte che si è espressa all’unanimità contro le unioni gay. I giudici hanno fatto notare che, stando alla Costituzione e alla legge federale su matrimonio e famiglia, un’autorizzazione legale del matrimonio omosessuale dipende solo dal parlamento federale. La decisione dell’Alta corte australiana ha, quindi reso incostituzionali, annullandole, le 27 unioni celebrate nei giorni scorsi a Canberra dopo l’entrata in vigore della legge sull’uguaglianza dei matrimoni. L’avvocato del governo Justin Gleeson ha ricordato che la legge federale sul matrimonio fu stabilita per creare un sistema legislativo "uniforme ed esauriente" e impedire che gli stati e i territori della federazione diventassero "paesi stranieri". Secondo l’avvocato dell'Assemblea legislativa del piccolo Territorio della Capitale Australiana (ACT) Peter Garrison, invece, la legge approvata lo scorso ottobre è stata "formulata in modo da operare parallelamente quelle federali senza detrimento a queste". "Mentre la legge federale esclude l’unione di persone in base all’età o per bigamia, non esclude le coppie dello stesso sesso", ha spiegato indicando la mancanza di tale divieto come il grimaldello per poter "introdurre leggi parallele sul matrimonio".

Commenti
Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 12/12/2013 - 13:31

Hmmm,.. la propaganda gay va intensificata, "l'orgoglio" potenziato,..sui tigi'sempre presenti...a condizionar le menti,per modellar la societa' del futuro...basta con l'uomo duro.

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 12/12/2013 - 13:51

Questi "omofobi" miscredenti..non l'han ancora capito di essere pur loro...dei gay..latenti.Bisogna aumentar l'educazione...magari dalle elementari..con specifici seminari.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 12/12/2013 - 13:55

In qualche paese del mondo c'è ancora chi usa la testa invece del k..........

Massimo Bocci

Gio, 12/12/2013 - 14:03

Amo l'Australia, vero unico paese democratico non contaminato COMUNISTA!!Con una vera costituzione liberale e libertaria votata dal popolo sovrano,con giuste norma per: Gay CULATTONI!!!, Immigrazione ILLEGALE, giustizia vera GIUSTA!!! TERZA, non di regime, rispettata e rispettosa di un popolo (NAZIONALISTA) INDIPENDENTE democratico che vota democraticamente le cui decisioni sono LEGGE,ecc. paragonate tutto questo con il postribolo Stalinista-Papalino del 47, dei LADRI & MAFIA COMUNISTI-CATTO delle tre carte TRUFFATORI & BARI!!! Come,dite??? Non si possono paragonare le pere con le mele (nostre). Avete ragione non si possono fare paragoni tra democrazia AUTOCTONA VERA Australiana e un Pan democrazia della MINCHIA, instaurata da REGIME DI LADRI INTERNAZIONALISTI (che rubano agli Italiani per i propri agi e sperperare all'estero per la nostra distruzione,in due parole ANTI ITALIANI) Di etnia LADRA!!! COMUNISTI-CATTO, gentaglia costituente TRUFFATORI!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 12/12/2013 - 14:08

tolleranza sì, accondiscendenza a richieste assurde come matrimonio e adozioni GIAMMAI

agosvac

Gio, 12/12/2013 - 14:19

Dopo la bocciatura delle unioni tra omosessuali dell'Alta Corte indiana ecco la bocciatura dell'Alta Corte australiana! Sembra che ci sia una presa di coscienza contro il tentativo di delegittimare le unioni tradizionali tra unomo e donna. O, per meglio dire, il riconoscimento della famiglia per come la natura l'ha voluta a suo tempo. Checchè se ne dica, infatti, non è l'uomo a decidere cosa sia una famiglia ma la natura dell'essere umano: fin dalla notte dei tempi, non si sa ancora bene a quando risalga l'istituzione della famiglia, famiglia vuol dire unione di un uomo ed una donna per mettere al mondo dei figli che possano dare continuità all'umanità. Due omosessuli questo non lo possono fare per cui non possono costituire una famiglia ma solo un surrogato della stessa. Non si tratta certamente di omofobia o altro, è solo la legge della natura. In natura non c'è specie che non sia bisessuale, tranne alcuni invertebrati che si riproducono per partenogenesi cioè da sè stessi senza l'intervento di un altro sesso, ma sono specie alquanto retrogradi nella scala dell'evoluzione! Il matrimonio tra omosessuali, se esclusivo, cioè senza l'intervento di un essere del sesso opposto, destinerebbe la specie umana all'estinzione! Questa è la realtà!!! Tuttalpiù, per la continuazione della specie umana, si potrebbero configurare matrimoni misti e famiglie molto allargate comprendenti tra di loro omosessuali ed eterosessuali. Ma siamo nel campo della fantascienza o della fantapolitica!!!!!

albertzanna

Gio, 12/12/2013 - 14:27

L'omosessualità esiste dall'alba dell'umanità. Mezzi uomini che vanno con mezzi uomini. Che vivano la loro diversità divertendosi fra di loro, nessuno glielo impedisce, ma che non pretendano d'essere equiparati alla normalità, perché la natura stessa indica che se l'uomo ha il pene e la donna la vagina, sono stati creati così per permettere la penetrazione, a scopo riproduttivo ed anche di piacere. Se Dio ci ha fatti così e se l'accoppiamento uomo donna da anche piacere, significa semplicemente che lui lo ha voluto. La fornicazione fra uomini, o fra donne, non produce nulla. Spero che l'esempio dell'Australia venga seguito da sempre più paesi. Albertzanna

Vincent2

Gio, 12/12/2013 - 14:30

Non ho niente di personale contro chi è gay. Dal momento però che il matrimonio è un'istituzione nata in tutti i popoli ed epoche per consentire di creare una nuova famiglia e avere dei figli (in modo da perpetuare la specie umana e, nel particolare, l'etnia locale), ritengo che i gay non debbano poter contrarre un matrimonio, che avrebbe in tal caso il solo scopo personale di ludicità. Spero che l'Australia tenga duro e ciò serva per far riflettere tutti in modo obiettivo sulla questione.

fedele50

Gio, 12/12/2013 - 14:34

A TUTTI I COMUNISTI DEL CAZZO, SE VOLETE FAR PARAGONI CON UNA NAZIONE VERA E AL COMANDO UOMINI CON LE PALLE D'ACCIAIO , ECCO LA VOSTRA STELLA, ,LA GRANDE AUSTRALIA .FETENTI LADRONI DI LIBERTA.

biricc

Gio, 12/12/2013 - 14:44

Finalmente una nazione seria.

Joe

Gio, 12/12/2013 - 14:50

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA 1 II RAPPORTI ETICO-SOCIALI Art. 29. La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare. Art. 30. È dovere e diritto dei genitori mantenere,istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio. Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti. La legge assicura ai figli nati fuori del matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima. La legge detta le norme e i limiti per la ricerca della paternità. Come vedete anche la nostra costituzione non riconosce le unioni omosessuali in qunato riconosce , la differenza tra sessi e ricerca la paternità dei figli nati fuori dal matrimonio. All'Alta Corte Australiana votata dal popolo giunga la mia stima in quanto portatrice di quei valori che si identificano nell'etica NATURALE!!!!

gianni.g699

Gio, 12/12/2013 - 14:52

FINALMENTE !!! Una nazione con le palle !!! ... e levate questa foto a dir poco SCHIFOSA !!!

jeanlage

Gio, 12/12/2013 - 14:54

C'è ancora qualcuno che ragiona al mondo!

Piage

Gio, 12/12/2013 - 15:05

Non per smontare la gioia immensa del popolo di bigotti del forum ma virtù far notare che in Australia coppie omosessuali ed eterosessuali hanno gli stessi diritti. Non pensate che qua siano barbari come in Italia. Per lo stato non c'è differenza di sesso nelle coppie. Mi fanno ridere quello tipo il povero Bocci che si esalta dicendo che ama l'Australia e poi da un elenco di cose che quo non esistono. Il governo fino a ieri era di sinistra, parità di diritto agli omosessuali, multiculturalità a tutti i livelli (nell'azienda dove lavoro ci sono 2 australiani su 56 dipendenti). Prima di gasarvi, informativi

Libertà75

Gio, 12/12/2013 - 15:05

matrimonio gay oltre che un ossimoro è la sintesi dell'eterofobia

Michele Calò

Gio, 12/12/2013 - 15:13

INCREDIBILE!!!! Uno sprazzo di logica in mezzo a tanta follia! Prima l'India, ora l'Australia: che vi sia un ripensamento sulla Kultura checchese delle chiappe allargate? Significativo poi che il ritorno al "naturale" avvenga in due Paesi diversissimi: uno, mistico, un mix di popoli, di religioni, di lingue, che ha originato i Veda ed una cultura antichissima; l'altro, scarsamente abitato da nativi animisti e da discendenti di anglosassoni con rinforzi europei ed asiatici, antichissimo e futurista insieme. Che anche nel flaccido, imbelle, idiota occidente la si pianti di pretendere che la Natura ceda il passo all'"anus dei"? O che si conceda a froci, lesbiche, trans di adottare bambini innocenti privandoli del diritto di crescere come tutti gli altri con padre e madre di riferimento? Magari si arriverà pure a buttare fuori a calci in culo (giusto per restare in argomento) quegli pseudoinsegnanti del menga che tolgono i crocifissi dalle aule, proibiscono di festeggiare il Natale, e rompono i coglioni con questa storia dell'islam da subìre a tutti i costi in paesi ad assoluta maggioranza cristiana. Che poi, CURIOSAMENTE, tutto questo agitar di chiappe, di cul(o)tura a 90°, di sublime sodomizzazione, sia sempre e solo sponsorizzato dai sinistronzi mononeuronali con cerebro a perdere, deve fare riflettere. D'ora in poi, gentili signorine e signore, quando cercate un UOMO sapete dove cercare.

max.cerri.79

Gio, 12/12/2013 - 15:20

Nessun problema, verranno tutti da noi...

baio57

Gio, 12/12/2013 - 15:27

Bananas trogloditi ,plagiati dalle TV del Cavaliere.

Massimo Bocci

Gio, 12/12/2013 - 15:29

xPiage,.......allora proporrei un interscambio noi importiamo un po della sinistra Australiana e loro si PRENDONO I NOSTRI LADRI!!! COMUNISTI!!!. Difficile è Piage, che qualcuno si accolli simili LADRI!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 12/12/2013 - 15:59

Gran paese l'australia!zero immigrazione e tolleranza zero per cose che vanno contro la secolare etica della famiglia che per gli australiani è composta da padre madre e figli...non come le famiglie moderne di alcuni paesi che ormai hanno stravolto queste basilari regole e quindi capita di vedere una ragazzina minorenne affidata a due gay uomini ultra quarantenni...se questa per alcuni è normalità!?mah chissà dove andremo a finire continuando cosi

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 12/12/2013 - 16:01

"serjoe" non sono omofobi sono solo gente che vuole conservare i valori della famiglia come è stato per secoli e secoli...non gli si può mica imporre determinate cose e determinati usi a forza!?non sta scritto da nessuna parte,non ci sono obblighi per nessuno

vince50

Gio, 12/12/2013 - 16:01

Saremo invasi dai culattoni,nella pattumiera italica non si fa raccolta differenziata.

marvit

Gio, 12/12/2013 - 16:01

Non per niente l'Australia è uno dei primi paesi per qualità della vita

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 12/12/2013 - 16:05

"massimo bocci" concordo!li immigrazione zero nel vero senso della parola!blocco e distruzione di qualsiasi prodotto alimentare e non che può introdurre virus o altro nel paese,e per coloro che non dichiarano cibo trasportato in valigia in aeroporto,multa di 200 dollari,e se si è pregiudicati o si fa i furbi si viene rimpatriati il giorno stesso senza nemmeno uscire dallo scalo...mica come in Italia dive i vari Kabobo sono liberi di uccidere a picconate gli italiani poiché non sono stati espulsi...!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 12/12/2013 - 16:08

"agosvac" bene dillo forte!mica lo capiscono!per fortuna loro ci sono ancora molti uomini a cui piacciono le donne vere e proprie e sono questi che mandano avanti l'umanità...chissà come si finirebbe se fossero solo ed esclusivamente tutti gay senza ovviamente poter fare figli...sarebbe la fine dell'umanità

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 12/12/2013 - 16:25

@Dr.Dux 87...la mia era .. tentata ironia...che la foga se l'e' portata via.

linoalo1

Gio, 12/12/2013 - 16:32

Meno male!!L'umanità ringrazia!Ringrazia perché si continueranno a fare figli!Lino.

Xander1984

Gio, 12/12/2013 - 16:38

Ma tutte le persone che si complimentano con l'australia...sanno di cosa stanno parlando? Ci sono le unioni civili fra persone dello stesso sesso, ci sono i partner visa per coppie dello stesso sesso (ergo, cittadino australiano puo' far entrare il suo compagno/a con il visto), ci sono le adozioni per i singles (quindi anche per gli/le omosessuali..) Davvero..ma sapete di cosa state parlando? L' High Court si è espressa "contro" perchè vogliono che sia una legge federale, quindi uguale per tutta la nazione e non diversa fra stato e stato come succede negli stati uniti. Ah Italiani! E non fatemi vergognare delle mie origini su!

ro.di.mento

Gio, 12/12/2013 - 16:47

bene ha fatto ! li chiamassero "incesti" invece di matrimoni, sarebbe meglio. ora faranno il diavolo a quattro, ma forse qualcuno comincia a stufarsi di questi ceffi !

lorenzo464

Gio, 12/12/2013 - 16:50

bella però quella di attribuire ai comunisti il matrimonio omosessuale, in realtà nessun paese comunista ha mai nemmeno lontanamente ammesso la cosa, provate a sposarvi tra uomini a Cuba o in Cina (per no parlare dell'URSS di Stalin..)

fedele50

Gio, 12/12/2013 - 17:02

BAIO , O ABBAIO, HO CAPITO, CON TUTTO IL RISPETTO PER CANI, TU SEI UN DELINQUENTE COMUNISTA, è ASSODATO. DICONO IN CERTI PAESI,CAVALLI ROSCI BAIO E , PEZZATI, AMMAZZALI APPENA NATI, AUGURI DELINQUENTE.

ro.di.mento

Gio, 12/12/2013 - 17:02

Xander1984: abbiamo perfettamente capito quanto scritto nell'articolo. anche che l'alta corte ha rimandato il tutto al parlamento federale. intanto però ha messo un bel paletto! questo cosa c'entra con il fatto che ci possano essere dei "contratti civili" per certe persone?

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Gio, 12/12/2013 - 17:12

E dopo la politica seria sull'immigrazione, l'Australia segna un altro punto sulla questione dei matrimoni gay. Qui in Italia, invece, siccome abbiamo il complesso d'inferiorità rispetto ai paesi del nord Europa o rispetto agli USA, stiamo scadendo nel ridicolo. Tutto viene ridotto ad una questione di omofobia, persino la pubblicità di innocui biscotti e merendine. Si sa, vogliamo fare i moderni! Agli Australiani, al contrario, non importa un piffero di passar per retrogradi e tirano dritto, sicuri del fatto che, la famiglia naturale, è quella che può garantire la sussistenza della specie, ivi compresa quella dei gay che, evidentemente, nascono anche loro e loro malgrado, dall'"incontro" di un uomo e di una donna. Mah, chi ci capisce, è veramente bravo! Comunque, a scanso di equivoci, sono a favore del rispetto, della tolleranza e della libertà di tutti, gay compresi. Meglio esser chiari, poiché non vorrei esser tacciata di omofobia.

michele lascaro

Gio, 12/12/2013 - 17:41

Quanto durerà questa saggia decisione dell'Alta corte australiana?. La lobby, può essere definita così l'AMF (associazione mondiale...)non si darà vinta, pur di affrettare la fine del genere umano.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 12/12/2013 - 17:44

Io comincio a ritrovare speranza nell'umanita'..i matrimoni gay vietati, gli italiani che hanno smesso di farsi mettere i piedi in testa dalla casta e si mobilitano..troppo bello per essere vero..

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 12/12/2013 - 17:49

Xander84...ma chi se ne freag se ti vergogni delle tue origini. Io mi vergogno che la parola matrimonio sia accostata ai gay.

frapito

Gio, 12/12/2013 - 17:57

Come si fa a non vedere e non capire che il matrimonio, come istituzione sociale, è un patrimanio dell'umanità? Da migliaia di anni tutte le civiltà, le società, regimi politici, religioni etc. hanno adottato il matrimonio istituzionale così com'è. Adesso per un capriccio psicologico di chi vive una realtà psichica sessuale dissociata dalla realtà oggettiva, si pretende, con la propaganda, di cambiare il corso della storia dell'umanità. Intendiamoci, i diritti civili agli omosessuali sono SACROSANTI, il matrimonio agli omosessuali è un SACRILEGIO sociale.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 12/12/2013 - 17:58

il motto degli omfobi con difetto di pronuncia:" EVVIVA LA FOCA , CHE DIO LA BENEDOCA...!"

baio57

Gio, 12/12/2013 - 18:01

@ fedele50 - Mi spiace ma non hai capito un caZZo, probabilmente non hai mai letto miei commenti. Era rivolto in chiave ironica ai giuristi Australiani . Suvvia un po'd'acume ...

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 12/12/2013 - 18:12

Saggia decisione. W LA FOCA CHE DIO LA BENEDOCA.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 12/12/2013 - 20:19

BELLA L'AUSTRALIA...non che intelligente...W I VERI UOMINI e la normalità!! GRAZIE!!

fedele50

Gio, 12/12/2013 - 20:19

a bbaio, niente ironia, sono uomini con le palle non comunisti.

cerbiatta753

Gio, 12/12/2013 - 21:00

ma SEMOVENTEè scappato da "libero" assieme ai suoi graffi!!stomachevole!!

Roberto Casnati

Ven, 13/12/2013 - 08:28

Evvivs l'Australia dove qualcuno ha ancora le palle!

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 13/12/2013 - 16:59

cerbiatta753, stattene rintanata, ci sono troppi cacciatori in giro.