Berlino potrebbe indagare Obama per spionaggio

Berlino Il governo tedesco starebbe valutando l'opportunità di avviare un procedimento giudiziario contro gli Stati Uniti, con l'accusa di aver spiato illegalmente il telefono cellulare personale della cancelliera Angela Merkel, come emerso dalle rivelazioni di Edward Snowden. Secondo il settimanale Der Spiegel, il ministro della Giustizia Heiko Maas avrebbe comunicato al ministro degli Esteri Frank- Walter Steinmeier, che il procuratore generale federale Harald Range potrebbe avviare tali azioni penali.
Un portavoce del procuratore ha detto al Wall Street Journal che stanno ancora analizzando la vicenda e che «una decisione definitiva non è ancora stata presa». Tuttavia, il tema è sul tavolo, come conferma un altro portavoce, quello del ministero della Giustizia, Anne Zimmermann, secondo cui il Procuratore generale è pronto a decidere «in modo autonomo».
Un'azione giudiziaria avrebbe ovviamente del clamoroso e renderebbe ancora più difficili i già tesi rapporti diplomatici tra i due Paesi dopo quanto è emerso l'anno scorso in seguito allo scoppio del Datagate, e cioè che Angela Merkel, assieme a circa 35 leader mondiali sono stati monitorati dall'Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 20/01/2014 - 22:58

Gente con le palle sono, vedremo se lo farà anche l'Italia questa manica di lacchè degli yankees.