Bimbi soldato, 14 anni a LubangaL'Aia condanna l'ex capo dei miliziani in Congo

La Corte penale internazionale (Cpi) ha condannato Thomas Lubanga, ex capo della milizia delle Repubblica democratica del Congo, a 14 anni di detenzione per aver arruolato e fatto combattere bambini-soldato. La sentenza è la prima pronunciata dalla Corte dalla sua formazione, il cui fondamento giuridico è lo Statuto di Roma, adottato il 17 luglio 1998 da 121 stati ed entrato in vigore il primo luglio 2002 dopo essere stato ratificato da 60 paesi. La sentenza è stata accolta dal portavoce del governo della Repubblica democratica del Congo come «un segnale positivo per il futuro di pace nella nostra regione» Questa condanna è «pedagogicamente utile per coloro che continuano dopo Lubanga a nutrire la speranza di poter giocare ai signori della guerra impunemente».