Boston, Obama cita il piccolo Martin: "Basta far del male"

Nella cattedrale di Boston l'America si stringe per ricordare le vittime della strage. Il presidente ai terroristi: "Vi troveremo". E cita una frase di Martin Richard, una delle tre vittime

"Finiremo la corsa. Finirete la corsa. Una bomba non può fermarci", dice Barack Obama nella cattedrale della Santa croce di Boston, per la commemorazione delle vittime. Poi il presidente torna ad avvertire gli autori e i mandanti dell’attentato: "Vi troveremo, per farvi rispondere delle vostre azioni, davanti alla giustizia. Potremmo essere stati momentaneamente messi a terra, ma ci rialzeremo. Andremo avanti e finiremo la corsa", ha proseguito Obama, certo che "il prossimo anno, il terzo lunedì di aprile (data in cui si tiene la maratona di Boston, ndr) il mondo tornerà in questa grande città americana, per correre con ancora più convinzione che mai. Non possiamo permettere che qualcosa come questo ci fermi".

"Basta far del male. Pace". Obama cita le parole che il piccolo Martin Richard, ucciso nell’attentato della maratona, aveva scritto su un poster mostrato orgogliosamente ai compagni di classe.

L'America si unisce nel dolore, senza distinzioni politiche o religiose. Prima di Obama sono intervenute diverse autorità religiose, tra cui il cardinale Sean O'Malley, il sindaco di Boston, Thomas Menino, e il governatore del Massachusetts, Deval Patrick. Era presente anche l’ex governatore del Massachusetts ed ex candidato alla Casa Bianca, Mitt Romney. "Lo spirito di questa città non ha vacillato - ha detto Obama- quello del Paese deve rimanere intatto. Sono qui con un semplice messaggio: tutti noi siamo con voi. E in questo momento di dolore, Boston, tu sei casa mia".


Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 18/04/2013 - 20:24

smidollato filo-islamico stai rovinando gli USA, fortuna che duri solo 4 anni

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 18/04/2013 - 20:30

Mi dispiace dirlo , questo pirla non rappresenta il popolo americano.

cgf

Gio, 18/04/2013 - 21:16

Certamente dispiace quanto succede, ma questo presidente oltre a giocare a golf, partecipare alle raccolte di fondi (si prepara la pensione?) e occuparsi di unioni gay, cosa sta facendo? Ho scritto 'facendo' gerundio del verbo fare e non dire.

-cavecanem-

Gio, 18/04/2013 - 22:21

cgf, fa quello che altri avrebbero fatto al posto suo..la marionetta. Il presidente Americano, non importa se di destra o sinistra, e' in mano alle corporazioni e alle banche. Infatti solo delle unioni gay puo' occuparsi..