CACCIA ALLE ROTTE Poteva viaggiare ancora duemila miglia Sono 634 le possibili piste di arrivo

Se fosse vera la pista del dirottamento, sono centinaia le piste dove potrebbe essere atterrato il Boeing 777 delle Malaysian Airlines, misteriosamente scomparso una settimana fa. Si presume che, dopo essere sparito dai radar l'aereo avesse abbastanza carburante per volare per altre 2.200 miglia. In base alle dimensioni del Boeing, si legge sul sito «Wnyc Data Team» citato dal quotidiano britannico «The Mirror», sarebbero 634 i possibili punti di atterraggio dell'aereo, dallo Sri Lanka all'Indonesia, dal Nepal alle Filippine. E ieri il premier malese Najib Razak ha confermato che il velivolo ha volato per ore dopo essere sparito dal controllo radar. Durante una conferenza stampa, il primo ministro ha anche detto che i sistemi di comunicazione del volo sono stati deliberatamente disabilitati.