Cameron contro l'«aumento» ai deputati Un ritocco da 10mila sterline a stipendio

Un aumento di stipendio del quindici per cento per i deputati di Sua Maestà. Una cifra che ha fatto indignare Cameron, che ha definito «impensabile» una misura del genere. Il premier si è messo così in aperto scontro con la Independent Parliamentary Standards Authority, l'Ipsa, un organismo indipendente che si è occupato di preparare un piano di revisione degli stipendi per i membri dei Comuni. Il piano verrà presentato entro questa settimana e, secondo le voci, l'Ipsa avrebbe previsto un aumento di stipendio di 10mila sterline, da 66mila a 75mila.
Duro il premier: «Qualsiasi cosa l'Ipsa raccomandi, non possiamo vedere i costi della politica o di Westminster salire. Dobbiamo vedere il costo di Westminster scendere». Ora il governo potrebbe proporre una mozione per ignorare le raccomandazioni dell'Ipsa.