Canada, deraglia treno carico di petrolio: città in fiamme

L'incidente nella città a 250 km a est di Montreal. Il conducente non era a bordo. Le autorità ferroviarie: "Il treno è ripartito da solo"

Il centro della cittadina di Lac Megantic dopo l'incidente

Tragedia in Canada. Alcune autocisterne cariche di petrolio sono esplose dopo il deragliamento di un treno a Lac Megantic una città di 6mila abitanti del Quebec adagiata sulla sponda di un lago (guarda la gallery). Una trentina di edifici è andata distrutta, alcuni a causa dell’esplosione, altri per il propagarsi della fiamme. Un migliaio di persone è stato evacuato.

Le costruzioni rase al suolo dalle fiamme. È uno scenario apocalittico quello che si vede dagli elicotteri della Surete du Quebec: sotto Lac Megantic, città a 250 km a est di Montreal, violentata dal tragico incidente di un treno merci che trasportava petrolio greggio e che è deragliato nella notte. Alcuni residenti hanno descritto la scena come "terribile e spaventosa". "Non abbiamo mai visto nulla di simile", ha spiegato alla stampa Claude Bedard. Il convoglio merci della compagnia The Montreal Maine & Atlantic trasportava petrolio greggio verso la costa orientale americana. Secondo la ricostruzione delle autorità ferroviarie, mentre attraversava il centro della cittadina di Lac Megantic, il treno era in fase di stazionamento e il conducente non era a bordo. "In qualche modo il treno è ripartito - ha fatto sapere il vice presidente della Montreal, Maine and Atlantic Railway, Joseph McGonigle - non siamo ancora sicuri di cosa sia successo ma tutto era stato fatto secondo le regole".

Commenti

Ilgenerale

Sab, 06/07/2013 - 20:09

Mi ricorda tanto un film che ho visto un po' di tempo fa ma non ricordo il titolo!

franco@Trier -DE

Sab, 06/07/2013 - 21:26

ma come fa un treno a partire da solo il freno non c'era?

Raoul Pontalti

Sab, 06/07/2013 - 22:39

Caso già risolto: è stata una fuga d'amore purtroppo funestata dalla troppa foga di lui. Il locomotore elletrodiesel del treno merci mentre era fermo e il conducente era sceso a terra, ha udito lo sbuffo di una locomotiva alcune miglia più e non ha saputo resistere al richiamo amoroso ed è ripartito senza attendere il conducente. Ma per la troppa foga, in curva, non avendo rallentato, ha deragliato con i tragici esiti constatati. Ah l'amore! Cosa non fa fare...

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 06/07/2013 - 23:12

@ilgenerale: credo che si riferisca:"A trenta secondi dalla fine" (Runaway train).

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 07/07/2013 - 05:59

.....non per polemica con l'articolista Sergio Rame ma: 1) il petrolio greggio (come descritto) non è infiammabile e non esplode 2) Il conducente non era a bordo ??????? Sig Rame, o ha fatto una traduzione affrettata dal Francese all'Itagliota oppure questo non è il suo mestiere.

Raoul Pontalti

Dom, 07/07/2013 - 09:10

Caso già risolto: è stata una fuga d'amore purtroppo funestata dalla troppa foga di lui. Il locomotore elletrodiesel del treno merci mentre era fermo e il conducente era sceso a terra, ha udito lo sbuffo di una locomotiva alcune miglia più in là e non ha saputo resistere al richiamo amoroso ed è ripartito senza attendere il conducente. Ma per la troppa foga, in curva, non avendo opportunamente rallentato, ha deragliato con i tragici esiti constatati. Ah l'amore! Cosa non fa fare...

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 07/07/2013 - 09:54

@situation: leggendo da siti esteri la notizia e' riportata nella stessa maniera. Il greggio non brucia o esplode? Premesso che di greggio ne esistono di diverse qualità, il greggio brucia eccome e se di tipo abbastanza volatile esplode, specialmente se stiamo parlando di light crude oil, come si può leggere sui notiziari d'oltreoceano.

fantomas

Dom, 07/07/2013 - 10:57

Per Il generale ==> il film è Unstoppable con Danzel Washington.Il suo treno merci parte da solo e rischia di schiantarsi nella stazione di una città.Una volta c'era un dispositivo,si chiamava uomo morto,che faceva fermare il treno se il macchinista aveva un malore o cadeva dal treno e adesso??

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 07/07/2013 - 11:26

@ Andrea: letteralmente il "petrolio greggio" (non parliamo do Brent o altre specie volatili) non esplode e nemmeno s'incendia. Prova anche solamente e ti do una mano a prendere un po' del gasolio della tua auto e prova ad accenderlo con un fiammifero....risultato? non si incendia. Cmq la mia è una critica al reporter. Se un buon reporter, pur prendendo da stampa estera e in lingua madre, a mio avviso, dovrebbe capire che non si deve riportare un fatto con contenuti così "leggeri" (perché oggi sono buono). Non stiamo facendo una disquisizione di chimica. Uno che riporta una cosa ridicola, è pure lui ridicolo se la mette su un giornale serio come questo.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 07/07/2013 - 12:18

Mi stupisce non trovare qui il solito commento di MORTIMERMOUSE infarcito di accuse, illazioni frasi senza senso che hanno solo l'intento di mantenere alto nel lettore il profondo odio ideologico. Che abbia ascoltato i consigli di qualcuno e ha contattato uno specialista? Dubito possa trovare qualcuno all'altezza.

Raoul Pontalti

Dom, 07/07/2013 - 13:20

Quant'è pessimista l'usurpatore dell'immagine (e del cognome) di Taldegardo! Il bisnonno di Mickey Mouse può essere trattato da qualsiasi geriatra veterinario che ben sa come trattare la demenza senile negli animali domestici.