Cannabis libera in due Stati Usa Corsa a rifornire i "coffee shop"

Dal primo gennaio parte la vendita di marijuana in Colorado e Washington. L'unica incertezza: se la droga accumulata basterà a soddisfare la domanda

Phoenix - Altro che code per l'iPhone. Se le previsioni sono affidabili, in Colorado ci saranno file chilometriche nella notte di Capodanno. Dopo un lungo dibattito lo stato americano ha legalizzato la marijuana e ci si appresta a soddisfare la domanda dei consumatori per uso ricreativo. Dal primo gennaio apriranno i primi negozi autorizzati. Il consumo di marijuana - che potrà essere acquistata solo in contanti - sarà regolamentato allo stesso modo dell'alcol. Secondo le disposizioni del consiglio comunale di Denver le coltivazioni personali non dovranno essere superiori a 12 piante per famiglia.

Per lo Stato del Colorado quella del primo gennaio sarà una corsa contro il tempo. Si prevede una domanda altissima. I rivenditori del Colorado temono di non riuscire a gestire l'afflusso di clienti che giungerà nello Stato e stanno cercando di proporre un'offerta adeguata. I negozi che hanno presentato la richiesta di autorizzazione sono un centinaio - nella capitale Denver se ne contano 12 - ma non tutti riusciranno ad aprire per il primo dell'anno.
Inevitabili saranno le code notturne davanti alle porte dei negozi di cannabis. Inoltre, la notizia dell'apertura dei punti vendita di marijuana porterà nello Stato del Colorado molti turisti, che si stanno attrezzando con appositi autobus. Un vero e proprio pellegrinaggio, che sta portando le autorità dello stato Usa a prendere provvedimenti di ordine pubblico.

Ma il Colorado non è il solo stato a legalizzare la marijuana. Lo seguirà a ruota Washington State, che con la Washington Initiative 502 ha detto sì alla cannabis. La legge regola produzione, distribuzione e possesso di marijuana per i maggiori di 21 anni. Secondo le disposizioni del Liquor Control Board di Washington State, il prezzo ufficiale della marijuana per uso personale è stimato su 12 dollari al grammo. Il 6 dicembre 2012 - un mese esatto dopo il sì - la legge che ne ha sancito la legalizzazione è diventata effettiva. Il 1 dicembre 2013 è stato fissato il termine massimo per stabilire i criteri di vendita.

Tuttavia, non mancarono dissenzienti, come i sostenitori dell'uso della cannabis per finalità mediche. Tra gli altri esponenti del fronte del no, la Washington Association of Sheriffs and Police Chiefs e la Washington Association for Substance Abuse and Violence Prevention temevano che la legalizzazione della marijuana avrebbe incrementato il numero di incidenti stradali.

Secondo alcune fonti di stampa, altri Stati americani - in testa la California - potrebbero procedere con referendum per la vendita di marijuana a scopo ricreativo, fin dalle prossime elezioni presidenziali del 2016.

Ma la legalizzazione della marijuana non è un fenomeno limitato agli Stati Uniti d'America. Un altro Paese ha battuto sul tempo gli USA: l'Uruguay, dove le quantità concesse sono molto più larghe. Ogni cittadino maggiorenne può comprare fino a 40 grammi di marijuana al mese.

Per quanto riguarda l'Europa restano i Paesi Bassi l'oasi felice dei consumatori di cannabis. L'uso di marijuana in Olanda non è legale, ma tollerato. Si può fumare cannabis soltanto nei coffee shop. Tuttavia, negli ultimi anni il numero di coffee shop in Olanda è diminuito, in conseguenza della decisione del governo di limitare la domanda e l'offerta di cannabis.

Le nuove conquiste per i fautori della legalizzazione della marijuana hanno rinvigorito le speranze dell'opinione pubblica mondiale antiproibizionista. Soltanto nel maggio 2013, in 63 nazioni diverse si sono tenute duecento manifestazioni, realizzatesi nel contesto della Million Marijuana March, il più grande evento organizzato dagli antiproibizionisti. Che, sulla scia delle conquiste ottenute in America, premono per farsi le «canne» liberamente in altre parti del mondo.

Commenti

WoodstockSon

Dom, 29/12/2013 - 09:53

Era ora che gli Stati Uniti soprattutto riconoscessero le qualità terapeutiche e di invogliamento allo studio della Sacra Pianta. Si spera che presto tale esempio sia seguito dagli altri States, ma soprattutto dal resto dei Paesi Occidentali, che ci hanno marciato per troppo tempo col pretesto che l'incarcerazione dei giovani fumatori riempiva e manteneva il greppio dell'Istituzione carceraria, senza dimenticare le conseguenze funeste che la criminalizzazione della Maryjuana ammiccava all'assunzione di droghe mortali che hanno causato milioni di morti fra i giovani dell'Occidente. E dulcis in fundo, la Legalizzazione in Italia porterebbe milioni di giovani turisti che oltre alla Sacra Erba si interesserebbero ai tesori dell'Arte Italiana, patrimonio che non ha eguali nel mondo ed il tutto gestito in modo oculato e imprenditoriale riempirebbe le esangui casse dell'Erario. ....Ma...noi abbiamo il Vaticano.....

vince50

Dom, 29/12/2013 - 10:24

Sono un fumatore ma nulla ho mai avuto a che fare canne e droghe di vario genere.Detto questo non credo che fa uso di cannabis o quant'altro abbia problemi a reperirla,il proibizionismo serve soltanto a far lievitare i prezzi incrementando la malavita.Chi vuol farsi e non crea "nessun tipo di problema" a chi gli sta intorno,lo faccia pure,anche perchè proibire significa spingere in quella direzione.

WoodstockSon

Dom, 29/12/2013 - 10:28

Che bello sarebbe se come il Muro di Berlino, di colpo dovunque c..rollasse quel Muro di Omertà che criminalizza The Ganja of Love.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 10:54

Bravi fatevi le canne, rincoglionitevi bene, e poi andate a votare Obama o pd.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 29/12/2013 - 11:52

degno di quel paese di barbari

Ritratto di Ausonio

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 29/12/2013 - 11:53

Benvenuti nella civiltà delle canne! Con annesso ed istologicamente documentato spopolamento neuronale della corteccia cerebrale. Auspicabile solo l'obbligo di revoca della patente a tutti gli iscritti nel registro dei cannati.

WoodstockSon

Dom, 29/12/2013 - 11:56

Ehi Stenos..per tua informazione voto sempre e solo Berlusconi. Perchè per quanto sia ingordo è l'unico che conosce il significato della parola Libertà. Del PD ex PCI sin da piccino mi raccontavano che mangiavano i bambini, crescendo mi son reso conto che era peggio, si mangiavano la Libertà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 29/12/2013 - 12:08

il sogno dei massoni: regnare su una massa individualista, egoista, frammentata e collettivamente imbecille.

Ritratto di Dragon_Lord

Anonimo (non verificato)

Ritratto di caribou

caribou

Dom, 29/12/2013 - 12:20

stenos: Quelli che si fanno le canne hanno pur sempre un`alibi se sbagliano a votare, sono quelli come lei che mi proccupano!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di caribou

caribou

Dom, 29/12/2013 - 13:20

WoodstockSon: Ma lei è sicuro di non essere più "piccino"? Ma silvio non le ha spiegato che quando si riempie la bocca di paroloni come libertá, parla solo della sua?

WoodstockSon

Dom, 29/12/2013 - 15:06

Ma che bravi, e direi che siete ancora in pochi a coltivare l'arte dell'insulto. Alcuni cervelli sono ormai inscatolati e impacchettati, felici soltanto quando possono dar sfogo alla rabbia di alienati che li consuma. Mi si dia ascolto, fumare erba è come fare l'amore, libera dei parassiti idealistici che infestano la mente, rende tutto più chiaro, ridà pace all'anima, e riequilibra il cuore. Rassegnarsi bisogna, discettano di ciò che non conoscono e naturalmente la paura li fa straparlare. Ripeto...il Vaticano ha ben saputo seminare.

nonviinvidianessuno

Dom, 29/12/2013 - 15:07

woodstockson: almeno non è escusivamente colpa tua se sei così pirla da votare la "destra" (che mi devono ancora spiegare dove sia) in Italia.

nonviinvidianessuno

Dom, 29/12/2013 - 15:07

woodstockson: almeno non è escusivamente colpa tua se sei così pirla da votare la "destra" (che mi devono ancora spiegare dove sia) in Italia.

linoalo1

Dom, 29/12/2013 - 15:17

Ed ecco a voi:l'inizio della fine!Droga e 'cula' saranno il nostro domani ed anche la nostra fine!Lino.

Mr Blonde

Dom, 29/12/2013 - 15:35

Ricordo tra le poche cose giuste del cav la firma ai referendum radicali e che la legalizzazione delle droghe leggere e' un principio liberale tanto che gli esperimenti nel mondo vengono, tanto in olanda che in svizzera, non certo dalla sinistra. Piuttosto fatevi una canna in cina...

eras

Dom, 29/12/2013 - 15:46

Drogarsi fa male gente. Non fate i bambini.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Dom, 29/12/2013 - 16:45

Fumo di tanto in tanto erba o fumo e se sono sereno è bello, come per tante cose basta nn esagerare . Sono al 100 x 100 x regolare le droghe

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Dom, 29/12/2013 - 17:15

Se si vendono i SUPERALCOLICI non vedo perche' dovrebbero vietare la cannabbis.. l'alcol e' la terza droga piu' pericolosa dopo eroina e cocaina..e' solo una questione di ignoranza e soldi...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 18:40

Ehi soci, io ne conosco tanti che si fanno le canne, e sono rincoglioniti, anche se non se rendono conto. Basta vedere che c'è uno che scrive sapendo cosa voto.

filantropo

Lun, 30/12/2013 - 08:38

sono d'accordo con stenos finalmente le lobby giudaico massoniche ( i cossidetti investitori internazionali) stano scardinando la cristianità attraverso cinema, giornali, pornografia ,droghe, falsi valori come quelli della democrazia, ommosessualità, ed i loro ideale di comunismo e fratellanza puoi ribelarti devi essere italiano in prima linea nazionalista dopo altrimenti è la fine

freemind73

Lun, 30/12/2013 - 08:52

quanta IRRITAZIONE nel sentire questi pseudo moralizzatori ignoranti che giudicano le persone dall'alto della loro presunzione..ci chiamano cannati e rincoglioniti.. ma che ne sapete voi.. probabilmente non sapete nemmeno di cosa state parlano.. tanto rumore per nulla.. la marijuana è una droga vero? bravi avete fatto bene i compiti.. è così che vi hanno cresciuti no? l'alcool non è una droga vero? il pokerino che vi fate con gli amici perdendo un pacco di soldi non è una droga verò? ignoranti che non siete altro..