CAUSA IN FRANCIA «Voglio sposare mio suocero Come Carlà»

Parigi Una donna francese che dopo aver divorziato dal marito aveva sposato il suocero, salvo poi vedersi annullare le seconde nozze perché la legge non le permette tra ascendenti, discendenti e affiliati della stessa linea, sta conducendo una battaglia per ottenere la loro conferma dalla Corte di Cassazione, che si pronuncerà domani sull'insolito caso. Nella prima udienza, a novembre, il legale della signora Denise aveva fatto ricorso ad esempi celebri di unioni che il Codice civile francese condanna, citando «la relazione fra Carla Bruni e Jean-Paul, poi Raphael Enthoven». In quel caso, riconobbe l'avvocato, «furono prima il padre e poi il figlio» ad avere la relazione (e non il matrimonio, ndr) con la futura premiere dame di Francia.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 03/12/2013 - 16:17

Cosa non si fa... per la pensione di reversibilità

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 03/12/2013 - 22:41

Non conosco i soggetti in questione. Parlando in generale, ho visto molte madri più attraenti delle figlie, e non credo che una persona corra dietro soltanto alla reversibilità della pensione. Trattandosi di nuora e suocero, poi, mi pare ancora più credibile l'interesse verso l'uomo maturo, che si manifesta spessissimo, al di fuori di ogni parentela o affinità. Sekhmet.