C'era un arsenale nella residenza dell'ambasciatore

La polizia ceca ha rinvenuto delle armi nella residenza dell'ambasciatore palestinese a Praga, Jamal al Jamal, ucciso mercoledì in un'esplosione ancora avvolta da mistero anche se la polizia ceca esclude un atto di terrorismo. Secondo il sito del settimanale ceco Respekt gli inquirenti avrebbero scoperto delle mitragliette e altre armi illegali in numero sufficiente per equipaggiare un'unità da combattimento di dieci uomini. Stando alla stessa fonte, l'ambasciatore Jamal al Jamal avrebbe maneggiato maldestramente una bomba che si trovava in una cassaforte. Al Jamal si era trasferito appena da due giorni nella nuova dimora e si sarebbe portato dietro, fra le varie cose, anche la vecchia cassaforte, poi esplosa.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 03/01/2014 - 11:30

Complimenti! Ci siete arrivati, eh? Io, personalmente, mai e poi mai, avrei sospettato una tale soluzione del "giallo".