Clinton spinge Obama smontando le tesi di Romney

"Nessuno avrebbe potuto riparare in soli quattro anni i danni che ha trovato quando è stato eletto. Voglio un uomo che creda senza alcun dubbio che possiamo ricreare il sogno economico americano". Grande attesa per il discorso di Barack Obama

I due non si sono mai amati troppo. Obama un tempo andava in giro dicendo di voler spazzare via il "clintonismo". Oggi però il presidente si affida al "vecchio Bill" per restare alla Casa Bianca. Clinton sale sul palco della Time Warner Cable Arena, a Charlotte, e per 50 minuti tiene banco. Non bada ai sentimenti, non è roba per lui. Il suo punto forte (e punto debole per Obama) è l'economia. "It's the economy, stupid" è il famoso slogan con cui impallinò George H. Bush. Il repubblicano nel 1988 aveva affermato solennemente: "Guardate le mie labbra: niente nuove tasse". Poi invece le aumentò. E gli americani lo mandarono a casa. Negli ultimi 80 anni è capitato solo due volte che un presidente non sia stato confermato dopo 4 anni: nel 1980 con Carter e con Bush nel 1992. Obama vuol fare di tutto per non diventare il terzo. 

E' un discorso appasionato quello di Bill Clinton. Difende a spada tratta le scelte fatte dai democratici in questi quattro anni. E lancia fendenti contro gli avversari: "Dopo il disastro ereditato dalla destra al governo, nessuno avrebbe potuto sanare la situazione in 4 anni". Un parziale mea culpa che in buona sostanza vuol dire questo: i risultati non sono eccezionali ma essendo finiti così in basso era impossibile fare miracoli. Ma le premesse per una ripresa ci sono: "Obama ha ereditato un'economia profondamente danneggiata, ha messo una rete sotto la caduta libera, ha dato inizio alla lunga via per la ripresa e ha gettato le fondamenta di un'economia più moderna, meglio bilanciata che produrrà milioni di posti di lavoro, aziende solide e nuova ricchezza per chi innova".

Uno dei punti su cui i repubblicani attaccano di più Obama è la riforma della sanità. Ed ecco che Clinton cerca di spiegarne l'importanza agli americani: "Oggi milioni di ragazzi e di anziani hanno una copertura sanitaria. E i lavoratori e le imprese hanno risparmiato tanti soldi sul mercato delle assicurazioni". Poi dice perché è importante difendere il programma del Medicare (la mutua per gli anziani), che i repubblicani (ma in special modo Paul Ryan) vogliono far saltare: "Se vince Romney Medicare va in bancarotta già nel 2016. Noi dobbiamo impedirlo". Un altro tema forte, forse il tema più importante, il lavoro. Obama dice che storicamente i democratici hanno creato più posti di lavoro. E bacchetta la destra: "Con la povertà dei cittadini non ci potrà mai essere sviluppo". Cosa fare dunque? La ricetta di Bill è presto detta: "Per risolvere i problemi bisogna sempre lavorare assieme. Bisogna votare Obama perché sta continuando a cercare sempre una collaborazione costruttiva con i repubblicani. È così che si fanno funzionare le cose", aggiunge l'ex presidente, che in termini di "coabitazione" (lui al governo, la destra in maggioranza al Congresso) ha una certa esperienza.

Bill strappa un sorriso quando con una battuta cita - senza nominarla - sua moglie Hillary, che nel 2007-2008 contese fino alla fine la nomination democratica a Obama. I due, ovviamente, non si amavano. Anzi, tra loro era un continuo battibecco, esasperato dalla competizione. Poi, però, hanno lavorato insieme alla Casa Bianca. E Bill ci tiene a ricordarlo: "Obama ha avuto il merito di mettere nel suo governo molte personalità che all’epoca non votarono per lui. Ha assunto persino mia moglie". E dall'ex First lady a quella attuale, un'altra battuta a effetto: Barack merita la rielezione "perché ha avuto il buon senso di sposare una donna come Michelle".

Rivolgendosi agli americani Clinton pone loro una domanda secca: "In che tipo di Paese volete vivere?". Poi indica due opzioni: "Se volete un Paese in cui ognuno è per proprio conto e il vincitore si prende tutto, dovete votare per i candidati repubblicani. Se volete un Paese in cui la prosperità e la responsabilità sono condivise, una società fondata sul principio del 'siamo qui insieme' dovete votare per Obama e Biden". Ed ha ribadito un concetto chiave già toccato da Michelle Obama: "Se volete un Paese dove il sogno americano è ancora vivo e gli Stati Uniti restano la forza trainante per la pace e la prosperità in un mondo molto competitivo dovete votare per Obama". "Io ci credo dal profondo del cuore, - conclude Clinton - che riporteremo Obama alla Casa Bianca. E se volete che non ci siano più differenze tra ricchi e poveri, tra bianchi e minoranze, se volete un futuro di sicurezza economica e di prosperità, allora dovete votare Barack Obama. Negli ultimi 200 anni siamo sempre usciti più forti da ogni crisi, da ogni momento di difficoltà. Se staremo uniti ci riusciremo anche stavolta". Standing ovation per l'ex presidente, la cui popolarità rimane ancora molto alta. Ora tocca a Obama. Dovrà toccare le corde giuste e convincere gli americani che il sogno del cambiamento non è morto. E, soprattutto, che senza di lui alla Casa Bianca le cose potrebbero andare decisamente peggio.

- Guarda il discorso di Bill Clinton

Annunci
Commenti

mo_ro

Gio, 06/09/2012 - 10:45

Ma che vuole smontare clinton?? La sua "aurea" di economista la deve alla camera e senato che durante il suo mandato erano in mano a repubblicani di Newt Gingrich che non gli hanno permesso di fare le minchiate dell'abbronzato attualmente in carica.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 06/09/2012 - 12:08

Lo spergiuro di levisnky puo solo raccontarlo ai suoi ciechi aficionados, il resto de mondo oramai ha aperto gli occhi , avendo avuto alleggerito la tasca.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 06/09/2012 - 12:18

Chissà se Monika metterà bocca pure lei per aiutarli.

Ritratto di il bona

il bona

Gio, 06/09/2012 - 12:24

Adesso si fanno mantenere dalla Cina!

barbanera

Gio, 06/09/2012 - 12:31

Ormai la politica si fa solo così:ADESSO stiamo male perchè PRIMA ci hanno governato gli altri.IN FUTURO staremo meglio se eleggete ME.Facile facile.Tanto la gente ci crede.

paolodb

Gio, 06/09/2012 - 12:49

In Italia, di fronte ai disastri dei tecnici, tanti si consolano dicendo "sempre meglio di Berlusconi". Questi democratici negli USA dicono "sempre meglio di Bush". A pensarci bene è terribilmente deprimente.

GiuliaG

Gio, 06/09/2012 - 13:15

Alla frase di Clinton: "stiamo meglio di 4 anni fa" gli americani devono aver riso parecchio.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 06/09/2012 - 13:16

Si, Bill, ringrazia a Obama che ha messo a tu' moglie in un posto di commando, a fare altre guerre (vedi Libia e adesso Siria). Intanto i cinesi sono diventati padroni del mondo e non si vede come cambiera', tanto quelli che hanno i soldi non hanno altra bandiera che i quattrini, ben che se ne fregano se la propria gente va in disoccupazione. L'accordo NFATA, comprendente Canada, USA e Messico, l'ha fatto Bill, e tante ditte anmericane sono andate in Messico, a pagare 2 soldi.

TonySax

Gio, 06/09/2012 - 13:20

per paolodb deprimente forse ma terribilmente vero fatti un pochino di controlli e puoi capirlo anche tu

ortensia

Gio, 06/09/2012 - 13:21

Clinton in sostanza ha detto che Obama e'come uno scolaro che fa quello che puo' ma che e' deboluccio pur impegnandosi e quindi merita di essere rimandato a ottobre. Inoltre deve restare altri 4 anni per riscaldare la sedia a Hillary. Se va su Romney ci rimane senz'altro per 8 anni, se rimane Obama tra 4 anni lei ha la possibilita' di diventare presidente.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 06/09/2012 - 13:34

Sentire Clinton (il distruttore della classe media americana) dire che l'economia va male per colpa di qualcun altro e' l'illustrazione piu' chiara possibile del concetto che si esprime nell'espressione "il bue che dice cornuto all'asino".

pdoganieri

Gio, 06/09/2012 - 13:43

ma ci facciano il piacere di non angustiarci ecc........

sorciverdi

Gio, 06/09/2012 - 14:19

Bill Clinton, col suo assist ad Obama quando dice che negli USA si sta bene sotto quella presidenza, è credibile come quando negava sotto giuramento quello che poi definì "rapporto improprio". Barvo Bill, ti daranno la tessera ad honorem della vecchia DC perché sui sul livello di quello che si era inventato le "convergenze parallele" e che, inspiegabilmente, ad alcuni ancora piace.

Il Falco

Gio, 06/09/2012 - 14:33

Si sta preoccupando dell'impiego statale della moglie?

giottin

Gio, 06/09/2012 - 14:33

Forza saxofonista, spingi obama nella stanza ovale possibilmente procurandogli una bella stagista, per uno come te che se ne indende non dovrebbe essere difficile, poi vedrai che oltre agli americani staremo bene pure noi quando rideremo...

sagittario47

Gio, 06/09/2012 - 15:11

mi sbaglio o la crisi mondiale che stiamo vivendo è cominciata sotto la presidenza Obama? Deve andare a casa, ci ha rovinati.

albertzanna

Gio, 06/09/2012 - 15:58

Certo che detta da Clinton che per ogni volta che tocca un microfono per parlare in pubblico si prende dai 50.000 ai 70.000 dollari, più i quattrini che gli elargiscono le banche e quelli dei petriolieri e i suoi amici arabi........ Ma con che coraggio fa affermazioni di questo genere. Si capisce lontano un miglio chi è che tira i fili della marionetta Obama: lui e la moglie, i veri padroni delle lobbies democratiche di Washington

giuseppe.galiano

Gio, 06/09/2012 - 16:20

Ho sempre saputo che per fare il politico bisogna avere la faccia come il culo ed una pietra al posto della coscienza. Ma costui, Clinton,supera ogni aspettativa perchè mente sapendo di mentire. Ora io non so se il popolo americano lo starà a sentire, ma se Obama cerca il suo aiuto vuol dire che fallirà il bersaglio della rielezione-

paolodb

Gio, 06/09/2012 - 16:40

@TonySax: parlando dell'Italia, se con "controlli" intende i dati economici relativi a PIL, disoccupazione, consumi ecc. mi spiace deluderla ma con i cosiddetti "tecnici" è tutto peggiorato. Il punto però è che in una democrazia si deve valutare l'operato di chi di volta in volta governa, non fare confronti che hanno una base prettamente ideologica ed accettare qualsiasi cosa. Se poi Italia e USA siano vere democrazie, beh ho qualche dubbio.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 06/09/2012 - 17:19

Il primo provvedimento di Obama ha portato al peggior disastro ecologico del pianeta e della storia: la marea nera del petrolio.

Giovanmario

Gio, 06/09/2012 - 17:37

veramente lui stava meglio anche prima.. con Monica

G_Gavelli

Gio, 06/09/2012 - 17:54

Il debito pibblico aumentato del 50% rispetto a quello l,asciato da G.W. Bush; la disoccupazione aumentata all'8,2%...contento Clinton, contenti gli Americani? La nuova Medicare ha aumentato i costi per lo Stato, rispetto a quanto doveva intervenire in emergenza: la gente si è italianizzata, come ai primi tempi del dopo INAM: o il medico mi prescrive una TAC...la voglio provare anche se non ne ho bidogno...lo cambio; la gente va in ER anche per quelli che sono codici bianchi o per insonnia nella stagione calda. Il 51% degli Americani non raggiunge il minimo imponibile e gran parte dei ricchi va all'estero con le imprese (oltre 40.000 con Clinton e Obama solo in Messico...che oggi è paese emergemte). Bravissimi i Democratici!!! Per Clinton Osama Bin Laden era solo un piccolo pallone gonfiato e rifiutò che il Sudan glielo consegnasse, così ci fu l'11 Settembre e non solo.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 06/09/2012 - 19:13

Ai suoi tempi Clinton era arci noto come il "piccolo bugiardo". Di bugie ne ha snocciolato perfino quando fu costretto a rispondere sulla Levinsky e non fu incriminato per aver detto il falso perché affermò, con faccia tosta, che un bocchino non lo considerava attività sessuale! Uno che ha tradito la moglie, che ha tradito i suoi elettori, che razza d'appoggio politico può essere per Obama che è un altro bugiardo che ha mentito sulla sua fede reale che è islamica? Clinton non è in grado nemmeno di spingere sè stesso, figuriamoci spingere un perdente e nemico degli USA come Obama.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Gio, 06/09/2012 - 19:27

Tranquilli, rivince Obama. Clinton ha fatto un discorso stratosferico, probabilmente il migliore di tutta la sua carriera. A proposito, come mai G. Bush figlio non si e' fatto vedere alla convention repubblicana? Forse perche' era inconveniente? Perche' avrebbe fatto perdere voti?

giottin

Gio, 06/09/2012 - 21:13

Toh, chi si rivede, il prof, dott, avv, grand uff, cav, fil di pu, di fantozziana memoria, solo che da quando i commenti non sono più numerati ha smesso di inondarci, uno e... via.

marcello. marilli

Gio, 06/09/2012 - 23:12

solo gli americani possono credere ad un "baraccone" come obama !!!

marcello. marilli

Gio, 06/09/2012 - 23:14

approvo in pieno il commento di Gavelli . Attenti americani , vi state avvicinando troppo al sole italiano :vi potreste bruciare !!!

ESILIATO

Ven, 07/09/2012 - 00:15

Questa sera Obama parla in uno stadio che ha una capacita massima di 20.000 persone, nonostante cio stanno portando bus carichi di gente dalla South Carolina, Georgia,Virginia e Tennessee....lo stadio da 70.000 lo hanno dovuto abbandonare "Ufficialmente" a causa del cattivo tempo....io ho appena controllato google e mi sembra sia una giornata normale.....senza disastrio temporali alluvionali ma.....PINOCCHIO Clinton....insegna.....e non dimenticate che a suo parere il sesso orale non e' sesso.....

benny.manocchia

Ven, 07/09/2012 - 01:26

E' imbarazzante,a dire poco,ascoltare Clinton che osanna Obama.Hillary Clinton spera (e lo ha detto ai suoi amici intimi) che il negro di Chicaog perda le elezioni per farsi avanti per quelle del 2016.La politica spesso fa proprio schifo. Un italiano in USA

benny.manocchia

Ven, 07/09/2012 - 01:34

Certo che ci vuole una faccia dire che gli americani stanno meglio oggi di 4 anni fa.Gia',sette milioni fanno la fame,16 trilioni il debito pubblico,disoccupati oltre venti milioni e tante altre...belle cose.E il Sud che ribolle perche' un negro e' stato presidente USA e per giunta musulmano. Se non mi credete fate una capatina nella Carolina del Sud,Georgia,Alabama,Louisiana ecc.ecc. Un italiano in USA

Ritratto di depil

depil

Ven, 07/09/2012 - 07:44

alenovelli, lascia perdere e piuttosto controlla tua madre...

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 07/09/2012 - 19:45

No! Bill SPINGE Obama? Adesso non gli bastano più i servizietti di bocca della Levinsky, glie lo spinge di dietro ad Obama, che depravato!