Datagate, l'accusa di Le Monde: "Registrate telefonate dei francesi"

Secondo Le Monde l’agenzia di spionaggio americana Nsa avrebbe intercettato milioni di dati

L’agenzia di spionaggio americana Nsa ha intercettato in modo massiccio le comunicazioni telefoniche dei cittadini francesi. Lo rivela oggi il quotidiano francese Le Monde, che cita documenti in mano all’ex agente americano, Edward Snowden.
Su un periodo di trenta giorni, tra il 10 dicembre 2012 e l’8 gennaio 2013, ad esempio, sono stati effettuati 70,3 milioni registrazioni telefoniche dei francesi, si legge sul sito Lemonde.fr, che spiega anche che la Nsa dispone di differenti modi per raccogliere i dati. Ad esempio, quando alcuni numeri telefonici vengono utilizzati in Francia, attivano un segnale che fa scattare automaticamente la registrazione delle conversazioni. Questi controlli recuperano ugualmente gli sms e il loro contenuto in funzione di parole-chiave. Infine, sistematicamente, la Nsa conserva il tabulato storico delle connessioni di ciascun bersaglio nel suo mirino.

Questo spionaggio, precisa Le Monde, appare nel programa dal titolo "US-985D". Le sigle utilizzate dalla Nsa per lo stesso tipo di intercettazioni in Germania sono "US-987LA" e "US-987LB". Tre cifre per indicare il "terzo cerchio", cui appartengono
Germania, Austria, Polonia, Belgio oltre che la Francia. "Il secondo cerchio", comprende paesi anglosassoni storicamente vicini a Washington, come il Regno Unito, il Canada, l’Australia e la Nuova Zelanda, i cosiddetti "Five Eyes". Il "primo cerchio" è costituito dai sedici servizi segreti americani.

I documenti in possesso di Snowden mostrano in modo sufficientemente chiaro che a finire sotto il mirino delle intercettazioni non sono solo persone o organizzazioni con presunte attività terroristiche, ma anche singoli individui legati al mondo della finanza, della politica o dell’amministrazione. Il grafico mostra una media di intercettazioni di 3 milioni di dati al giorno con punte fino a 7 milioni il 24 dicembre 2012 e il 7 gennaio 2013. Le informazioni secondo le quali l’Agenzia di sicurezza
nazionale americana (Nsa) ha intercettato le comunicazioni telefoniche dei francesi sono "scioccanti" e "richiederanno delle spiegazioni". Cos il ministro degli interni francese, Manuel Valls, ha commentato a Europe 1 le rivelazioni di Le Monde sul Datagate in Francia. "Con le nuove tecnologie della comunicazione servono regole, questo riguarda tutti i paesi. Se un paese amico, un alleato, spia la Francia o spia altri paesi europei, è del tutto inaccettabile. L’ambasciatore americano dovrà recarsi stamattina al Quai d’Orsay per dare spiegazioni.

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Lun, 21/10/2013 - 11:00

per l'italia ci pensa direttamente la magistratura che stà sotto la cappella della su detta agenzia..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/10/2013 - 11:01

ma sono i loro e i vostri liberatori possono fare quello che vogliono.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/10/2013 - 11:04

attenti, anche l'Italia è spiata, Obama spia il vostro telefono sapendo quante corna vi fa la vostra gentile moglie.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 21/10/2013 - 11:09

Ma come i francesi e gli americani sono compagni di merenda per le guerre nel Mediterraneo adesso si guardano in cagnesco? Mi pare un'altra stronzata.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/10/2013 - 11:11

E' esattamente cio' che la Francia, per sua stessa ammissione, ha fatto e sta facendo in Siria! Stessa cosa che fanno quasi tutti gli stati nelle aree di loro interesse. Quello che cambia é la proporzione e cio' si spiega col fatto che bene o male gli USA sono considerati e si considerano, a torto o a ragione, i "gendarmi" del mondo! La stessa cosa poi sono sicuro che la fanno sia la Russia che la Cina, solo che non hanno ancora inciampato nel loro Snowden!

benny.manocchia

Lun, 21/10/2013 - 11:14

BARACK DOVREBBE PREOCCUPARSI DELLE CORNA CHE GLI METTE LA SUA ADORATA MOGLIETTINA..UN ITALIANO IN USA

idleproc

Lun, 21/10/2013 - 11:23

Da queste cose ci si difende, non si può fare altro. Sempre che non si creda di vivere nel mondo delle fate. Comunque noi, in quanto colonia euroglobale, non abbiamo il problema.

linoalo1

Lun, 21/10/2013 - 11:24

E' ovvio!Tutti quelli contrari agli USA vengono controllati!Non solo i Francesi!Lino.

Klotz1960

Lun, 21/10/2013 - 11:29

Bravo Obama! Avanti cosi', guidando il mondo verso la democrazia ed i diritti degli individui e dei popoli!

Massimo Bocci

Lun, 21/10/2013 - 11:50

Certo è uno smacco per la prosopopea della grandeur Francese, che vanno per il mondo (da zerbini....fiancheggiatori,culo e camicia con le 7 sorelle USA) a bombardare umanitariamente i Libici e c.i per gattonare agli etnici (e a noi) il petrolio, che poi sempre fieri la gauche libertè???,vanno ha leccare il deretano alla crucca DDR (mele di ferro), loro zerbini, co fondatori della truffa Euro, ora si vedono intercetti (7 sorelle) certo tra ladri bombardatori c'è poco da fidarsi.

agosvac

Lun, 21/10/2013 - 11:50

Egregio francotrier, guardi che sono anche i vostri liberatori e benefattori perchè senza gli aiuti Usa la Germania attuale neanche esisterebbe!

agosvac

Lun, 21/10/2013 - 11:57

Intanto non credo proprio che Obama con tutta questa storia c'entri, sono le varie agenzie americane che spiano anche senza alcuna autorizzazione. E poi , si sa, il mondo moderno è così: chi può spia, chi non può spiare viene spiato. Avete voluto la globalizzazione??? questo è l'effetto, anzi il "primo" effetto!!!Tra l'altro vorrei sapere cosa facciano i servizi segreti della Francia, della Germania, dell'Inghilterra, della Cina, della Russia e di molti gli altri paesi se non spiare tutti quelli che è possibile spiare!!!!!!!

beep

Lun, 21/10/2013 - 11:58

franco-a-trier_DE ..... poverino .....

Luigi Farinelli

Lun, 21/10/2013 - 12:19

E c'è chi ancora si meraviglia di questo! Anche Obama è stato eletto coi voti dei soliti noti: Rothschild (dinastia massonico sionista molto attiva da sempre anche in Europa tempo) , Rockefeller, Morgan, Stanley... Nella stessa maniera lo sono stati anche presidenti repubblicani: il Congresso americano fa ormai da passaordini per il sionismo lanciato alla conquista del mondo da globalizzare a fini mercantilisti. Capi di Stato e nazioni cani sciolti non sono tollerati; in caso si inventano "primavere" e "armi di distruzione di massa" per ricondurre all'ovile della globalizzazione del NWO (Nuovo Ordine Mondiale)

Luigi Farinelli

Lun, 21/10/2013 - 12:38

"...L’ambasciatore americano dovrà recarsi stamattina al Quai d’Orsay per dare spiegazioni..." E' meglio che ci vada uno degli scagnozzi sionisti di Rockefeller o di Rothschild, così si chiariscono una volta per tutte i programmi dei criminali della globalizzazione forzata, prevedente la distruzione degli Stati Nazionali. In Europa è la Comunità Europea coi suoi burattini non eletti da nessuno a portare avanti l'abbattimento degli Stati Nazionali con gli scagnozzi in grembiulino del Grande Oriente o della massoneria britannica (Casa Reale in testa); nel mondo l'ONU, filiale del mondialismo ultracapitalista e laicista della massoneria internazionale (in questo caso il B'nai B'rith) che vuole bruciaare i tempi perché comincia a capire che QUALCUNO nel mondo sta cominciando a sgamare ed accentua lo spionaggio per capire chi colpire prima (uomini di governo compresi). Per un altro po' terranno a bada questi dissenzienti con la solita accusa di "complottismo" ma poi, nonostante tutti i loro capitali accumulati con le truffe del signoraggio bancario e con le ideologie costruite a tavolino per confondere i cervelli e le anime, il loro piano diverrà evidente, tranne che alle "anime belle", soprattutto "progressiste" e politicamente corrette che non si stanno accorgendo di continuare a fare proprio il loro gioco (del resto, fanno il gioco di chi già aveva finanziato la rivoluzione sovietica con lo stesso intento: distruggere stati nazionali e valori portanti tradizionali per governare su un popolo di schiavi a guida elitaria "illuminata" (compresi i privilegi della solita elite autoeletta rispetto al "popolo bue" - o proletariato come si diceva ai tempi di Baffone).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/10/2013 - 12:40

beep ma le corna ormai sono di moda, uomo cornuto sempre piaciuto.Se ha le corna vuole dire che sua moglie piace,poi per la moglie se si ama si farebbe di tutto,questo lo dico ai cornuti contenti.Comunque sta di fatto che la gelosia è una brutta malattia.Infine al la donna , alla moglie necessita il proprio spazio e la propria libertà a meno che non ragionate come i musulmani o i latini del terzo mondo(Sud America).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/10/2013 - 12:51

agosvac mi sfuggivi, guarda che essere aiutati non significa dare il kulo,ormai la Germania li ha scaricati non ha più bisogno di loro capisco alleati si ma non leccaculi a differenza degli italiani che quando dice una parola Obama scattano come molle, io ho fatto il militare nei missili e con loro,una volta ho visto un giovane capitano roba da dargli 2 sberle in faccia ,dicevo un giovane capitano mettere sull'attenti un anziano colonnello italiano.Questi sono gli italiani e comunque i debiti verso gli USA anche l'Italia li ha già strapagati sempre a rompere i coglioni con il piano Marshall,se la vita in USA costasse come in Italia sarebbero tutti morti di fame al contrario invece per noi(una casa nel Texas con 2 camere sala cucina servizi garage 90 mila USD) da noi non si compra neppure un garage.Ora non diciamo che sono baracche di legno là,quelle che volano via e crollano facilmente e lo vediamo con i terremoti sono quelle italiane.

orso bruno

Lun, 21/10/2013 - 17:08

Vi ricordare del Watergate ? Ancora oggi i sinistri gridano allo scandalo per il comportamento dell'amministrazione Nixon. Adesso scopriamo che Obama spia ed ha spiato mezzo mondo. Eh, ma le porcate dei democratici non svegliano i democratici nostri. E le porcherie dei Kennedy o di Clinton non sono forse peggio delle feste di Berlusconi? E i festini a luci rosse degli assessori fiorentini ? Che seguito hanno avuto ?

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/10/2013 - 17:38

franco da tier-I piu lecchini sono crucchi.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 21/10/2013 - 18:14

Curiosa questa reazione dei Francesi: loro possono spiare gli Italiani e gli altri, mentre gli "altri" non possono spiare loro. C'è un vecchio adagio che dice: "Chi la fa, l'aspetti".

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 21/10/2013 - 20:08

OBAMA UN NOBEL AL VOYEUR

albertzanna

Lun, 21/10/2013 - 22:46

PER LUIGI FARINELLI - Fa piacere leggere di un altro che non ha portato il cervello all'ammasso. Nel nostro gruppo si studiavano e anticipavano tutti questi avvenimenti già dagli anni 70. E come dice ORSO BRUNO quì sopra, quando ci sono i democratici al governo USA gi scandali e le porcate sono all'ordine del giorno. JF Kennedy era un democratico, ma a parte la passione per la gnocca, per il resto, e nonostante un padre che partecipava agli intrallazzi dei Rockefeller e dei Rothshild, lui voleva una America più pulita e cosciente della sua forza, e non voleva il Vietnam. Per questo venne ammazzato, e tutto quello che riguarda il suo assassinio venne fatto sparire, Lee Oswald e Jack Ruby compresi. Proprio oggi ho inviato, ad un blog libero e sincero in Italia, un articolo che parla di Obama, il sociopatico. E l'ho rapportato a Monti e Letta, senza cambiare una virgola. Albertzanna