DATATO 1983, NON È PIÙ TOP SECRETIl discorso di Elisabetta in caso di guerra atomica

«Siate uniti, risoluti e pregate». Con queste parole la regina Elisabetta si sarebbe rivolta alla Gran Bretagna nel caso in cui fosse scoppiata la Terza guerra mondiale con l'uso di armi chimiche e atomiche. Il discorso è stato rivelato ieri dai National Archives di Londra insieme ad altro materiale non più top secret. Il documento era stato preparato per una simulazione militare nel 1983, alla fine della Guerra Fredda, ma nel periodo in cui era altissima la tensione tra Occidente e Unione Sovietica. Nel discorso, che non è mai stato registrato, la sovrana oltre a ricordare lo spirito britannico nella Seconda guerra mondiale dice alla nazione che il suo «amato figlio», il principe Andrea, «è al momento in azione con la sua sua unità». Andrea partecipò nel 1982 alla guerra della Falkland come pilota di elicotteri.

Commenti

cgf

Sab, 03/08/2013 - 09:36

tanti sinistroidi da salotto di non sapevano ancora leggere quello che stava succedendo in Europa in quei giorni. E molti altri probabilmente non sarebbero MAI nati!! Anche l'Italia aveva i missili puntati ed i piani d'invasione era gi

franco@Trier -DE

Dom, 04/08/2013 - 10:55

evidentemente la regina non sa cosa significa una guerra atomica come molti lettori qui.