DISGELO USA-IRAN Primo contatto dal '79 Obama telefona al presidente Rohani

Il presidente Usa, Barack Obama, ha annunciato di aver avuto ieri un colloquio telefonico con il leader iraniano, Hassan Rohani (in partenza da New York). Obama ha aggiunto che un accordo con Teheran sul nucleare è possibile e che i team di entrambi i Paesi sono al lavoro per l'intesa. Un fatto di portata storica: si è trattato del primo colloquio diretto tra i leader dei due Paesi dal 1979. Obama ha chiesto al'Iran «azioni significative, verificabili e trasparenti che potrebbero portare ad un alleggerimento delle sanzioni» verso Teheran. Il presidente Usa ha spiegato come lui e Rohani abbiano invitato i rispettivi team a «lavorare speditamente per raggiungere un accordo» sul nucleare. «La strada per un accordo importante sarà difficile, ma questa è l'unica opportunità per fare progressi con il nuovo governo iraniano». Contatti confermati dallo stesso Rohani su Twitter: c'è la volontà politica comune di «risolvere rapidamente» la questione nucleare.

Commenti

Giuda Maccabeo

Sab, 28/09/2013 - 09:24

Non mi fido !! E' una trappola per prendere tempo,visto che ormai "sono vicini" alla bomba atomica. Obama in politica estera è un "debole". Israele e il mondo sono in pericolo,l'atomica in mano ad estremisti.....in mondo è INCOSCENTE,si sta' scavando la fossa da solo!!!