IL «DOTTOR HOUSE»Laurie pro gay: boicottiamo la vodka russa

Hugh Laurie, l'attore inglese famoso nel mondo per il suo ruolo di «Dottor House» nell'omonima serie tv Usa, ha scatenato un putiferio in Russia con la sua proposta di boicottare la vodka per protestare contro le parole del presidente russo Vladimir Putin sui gay. Laurie ha scritto sabato su Twitter, dove ha oltre 300mila follower, «boicotterei le merci russe se potessi pensare a una sola cosa che hanno fatto oltre che deprimere il resto del mondo». Aggiungendo poi che «la vodka russa va bene se devi pulire il forno. Se vuoi berla, perciò, deve essere polacca». L'attore ha spiegato che stava reagendo alle parole di Putin, che venerdì scorso ha invitato i gay a venir pure in Russia per le Olimpiadi invernali, ma a «lasciar stare i bambini». Laurie, noto per la figura di medico brillante ma antisociale che interpreta, è popolarissimo in Russia.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mar, 21/01/2014 - 15:47

Gli attori è meglio che fanno gli attori, quando si mettono in politica combinano, spesso e volentieri, solo che casini.