Il giornalista svedese Nils Horner è stato ucciso a Kabul

Il corrispondente in Asia della radio svedese è morto in ospedale nella capitale afghana

Nils Horner, corrispondente in Asia della radio svedese, è stato ucciso martedì nella capitale afghana Kabul. Il giornalista anglo-svedese, 50enne, è stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco nel quartiere di Wazir Abkar Khan, dove si trovano molte ambasciate e sedi di media stranieri. È morto in ospedale.

L'ambasciata svedese ha confermato l'uccisione del giornalista. "Nils era uno dei nostri corrispondenti più esperti", ha commentato il direttore generale della radio svedese, Cilla Benkö. A rivendicare l'uccisione un gruppo chiamato Fidayee Front of Afghanistan’s Islamic Movement.