EGITTOBarba all'islamica ma profilo «tecnico»: Khandil è premier

Mohamed Morsi ieri ha sciolto la riserva: dopo giorni di voci sul nome del possibile premier, ha nominato il ministro uscente dell'Irrigazione, Heshamm Kandil, come primo ministro con l'incarico di formare il nuovo governo. Kandil ha 50 anni, un passato da funzionario del ministero delle risorse idriche, del quale è diventato ministro l'anno scorso e un curriculum che comprende studi universitari negli Usa: nel 1993 ha infatti ottenuto il dottorato in risorse idriche dall'università della Carolina del Nord. Considerato dalla presidenza una figura indipendente, Kandil - che ha una corta barba islamica - nei mesi scorsi aveva smentito di essere affiliato a movimenti religiosi. Dopo la nomina ha spiegato che l'Egitto avrà un governo di tecnocrati, i cui ministri saranno scelti sulla base delle competenze: «La nostra priorità - ha detto - è quella di applicare il piano dei cento giorni (redatto dal presidente Morsi, (ndr) e io vi aggiungerò la questione della gestione delle acque e un miglioramento dei servizi».