Facebook compie dieci anni

Oggi il social più famoso del mondo compie dieci anni

Il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg

Era il lontano 2004 quando Marck Zuckerberg ebbe la stravagante idea di creare un blog dove tutti gli studenti di Harvard potevano scambiarsi idee, documenti e altro. Oggi, dopo dieci anni, le cose sono cambiate: da "nerd" a supermiliardario, Zuckerberg ha creato una delle innovazione più incredibili del secolo, capace di contenere dentro di se una buona fetta dell'umanita, con 1,2 miliardi di visite al giorno e circa 5 miliardi di fatturato.

Il social dei like al giorno d'oggi è tutto. È un recinto, in cui o sei dentro o sei fuori, dove miliardi di persone scrivono, si parlano, postano attimi della loro vita per condividerli con gli altri. È una piattaforma di lancio per gli artisti, per gli scrittori, per tutti quelli che vogliono fare notare qualcosa, ed ha il vantaggio - enorme - di essere gratis. Da quando oltretutto la società si è accaparrata Instagram, gestisce quasi il monopolio delle foto postate online. I social sono facili da usare, immediatamente accessibili e si possono trovare sulle più svariate piattaforme, come smartphone e tablet: ecco il loro vero punto di forza.

Al 30 settembre 2013, gli utenti mensili da dispositivi mobili del social network in blu sono stati 874 milioni, il 45% in più rispetto all'anno precedente. E la pubblicità sul "mobile" ha fatto balzare i ricavi dell'azienda del 60%. Facebook è stato anche lanciato in borsa il 17 maggio del 2012 (il terzo per valore nella storia di Wall Street, ma deludente) con una capitalizzazione nominale di 104 miliardi, oggi saliti a 134. 'Zuck' ha nelle sue mani il 28% di questa ricchezza. I numeri delle presenze sul sito sono chiari: 351 milioni dall'Asia, 276 dall'Europa e 199 dal Canada. "Continuiamo a lavorare per portare i prossimi cinque miliardi di persone online", ribadisce il giovane miliardario, tenendo fede al credo iniziale di voler connettere il mondo intero.