Fallito il dialogo con gli Usa. Putin accende i carri armati

La macchina da guerra russa, rinnovata con enormi spese dal Cremlino dopo la figuraccia in Georgia del 2008, è pronta ad aggredire l'Ucraina

Se la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi allora Vladimir Putin è pronto. Certo nessuno ancora lo dice. «Sull'Ucraina non c'è la stessa visione» si limita a sussurrare il ministro degli Esteri di Mosca, Sergei Lavrov, dopo i colloqui di Londra con il segretario di Stato americano John Kerry. Ma il dado ormai è tratto. Da domenica la Crimea sarà Russia. E a poco varrà il disconoscimento della legittimità del referendum annunciato da Washington per bocca di Kerry e avallato da Bruxelles. Da qui a qualche settimana le maggioranze russofone delle regioni orientali di Donetsk e Kharkiv potrebbero annunciare consultazioni analoghe per chiedere una nuova secessione. A quel punto l'Ucraina dovrebbe scegliere se rinunciare ad altri territori o fronteggiare i tank di Mosca. Le speranze di riuscita delle sue obsolete armate sarebbero, però, davvero limitate. A differenza di quello ucraino il nuovo esercito russo - ammodernato grazie ai ricavi di petrolio e materie prime - non è certo l'arrancante ed elefantiaco erede dell'Armata Rossa sceso in campo in Cecenia o in Georgia. È una macchina da guerra agile e moderna studiata per ridurre a miti consigli «ex-amici» ed «ex alleati» riottosi pronti, come l'Ucraina, ad abbandonare la sfera d'influenza di Mosca.

Zar Vladimir incominciò a progettarlo subito dopo la poco epica campagna georgiana dell'agosto 2008. In quell'occasione i nemici più pericolosi per le divisioni russe furono l'impreparazione dei propri combattenti di leva, l'inadeguatezza di armi e mezzi, l'arretratezza dei sistemi di comunicazioni frutto delle vetuste tecnologie sovietiche. Dopo aver schiumato rabbia davanti allo spettacolo di uomini e carri impantanati sui sentieri georgiani e minacciati dai bombardamenti di un'aviazione incapace, a volte, di distinguere fra amici e nemici, Zar Vladimir decise di voltar pagina. Alla fine di quello stesso 2008 ordinò una radicale riforma militare basata sullo snellimento e sulla modernizzazione delle forze armate.

Il primo passo fu il taglio di personale. Seguendo le disposizioni del loro capo, il ministro della difesa Anatoli Serdyukov e il suo successore Sergei Shoigu spedirono in pensione orde d'inutili ufficiali e vecchi marescialli riducendo gli effettivi dai circa 2.019.000 del gennaio 2008 ai circa 770.000 di oggi. Oggi ciascuno di quei 770mila nuovi militari russi può contare su denari e fondi mai visti dai loro predecessori. Negli ultimi sei anni Putin ha convogliato sul bilancio della difesa trilioni di rubli garantendo nel 2011 fondi per 56 miliardi di euro con un incremento stimato di spesa per la fine del 2014 di circa il 53 per cento. Grazie a quegli investimenti record la spesa militare della Russia è diventata la terza del mondo dopo quella di Stati Uniti e Cina.

Ma Zar Vladimir non ha alcuna intenzione di fermarsi ed ha già annunciato 70 miliardi di euro di spesa per il 2015. Quella luccicante e dispendiosa macchina da guerra è, nei piani del presidente, lo strumento indispensabile per affermare la nuova volontà di potenza russa. Dalla totale ristrutturazione degli armamenti, arrivata per ora al 17 per cento, dipende il disegno finale di Putin ovvero la nascita e la difesa di una galassia geopolitica capace di riassorbire nell'area d'influenza di Mosca, la Bielorussia, l'Ucraina e le altre ex Repubbliche sovietiche. Le nuove forze armate ristrutturate incrementando il numero delle forze speciali (spetsnaz), moltiplicando le brigate aviotrasportate e migliorando l'addestramento e l'armamento dei coscritti rappresentano di fatto una gigantesca task force pronta a piegare qualsiasi minaccia ai quattro angoli del nuovo impero. Prova ne sia il dispiegamento dei circa 80 mila soldati, 270 carri armati e 140 aerei da combattimento già pronti - secondo Andriy Parubiy, segretario del consiglio per la sicurezza di Kiev - ad inghiottire la Crimea e a stringere in una morsa d'acciaio il resto dell'Ucraina.

Commenti
Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Sab, 15/03/2014 - 08:20

ma che la russia faccia quello che vuole , faccia il referendum e il negro e l'europa stiano zitti . ogni stato deve fare quello che vuole , certo alla merkel faceva comodo un altro stato da spellare , ormai l'italia e la grecia e la spagna non hanno più nulla da dare . e Obama è un povero negro senza più palle da sparare. siamo pietosi , ovvero loro sono pietosi e fanno schifo , censura a parte , noi possiamo richiedere il nostro oro alla germania ? putin lo può fare in quanto stato indipendente dalle manie di grandezzza americane ed europee . noi siamo dei falliti , con le pezze sul culo e ci vantiamo di essere liberi . sì liberi di crepare di fame .

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 15/03/2014 - 08:47

Certo la macchina da guerra sarà ancora più efficinte di un tempo.Ma non dimentico quello che mi disse anni fa un colonnello della Wehrmachttedesco reduce della 2 guerra mondiale in un convegno a Berlino.... " noi tedeschi eravamo e siamo bravi combattenti e ben organizzati....ma i russi...sono più duri di noi!" Capito eurocrati senza radici e ideali?

Xander

Sab, 15/03/2014 - 09:05

A Putin gli è partita la brocca!. Con la crisi economica che c'è in atto, rischia di isolarsi dal mondo, affamando la popolazione, nostalgico di una guerra fredda persa k.o sull uno-due Kennedy-Reagan. L esercito russo, trà l altro, non ha niente di moderno, solo i carri sono buoni, ma le guerre si vincono in aria e in mare.

migrante

Sab, 15/03/2014 - 09:08

i russi sono terzi per spesa militare in quanto hanno "riscoperto" le mire imperialiste...i Cinesi sono secondi perche` hanno l'hobby delle armi...e gli USA son primi perche` qualcuno deve pur fare "Capitan America", il super eroe !...dai !!!

Gius1

Sab, 15/03/2014 - 09:17

bella forza.STALIN--LENIN--PUTIN . tutti e 3 con la comunita´del " IN "´ quasi d´aspettarselo.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Sab, 15/03/2014 - 09:55

Conosco e frequento gli "americani" da anni, sia per amicizia che per lavoro, e non ho nessuna difficoltà a dire che in generale gli "americani" mi piacciono e considero il POPOLO americano (sempre in generale) composto da brava gente. Gli "yankees" che hanno creato l'odio planetario per gli USA, sono i loro Presidenti, le loro Amministrazioni, le loro Agenzie e lobbies (armi, petrolio, finanza, ecc...) che in molti casi sarebbero stati (e sono...) da fucilare ma finisce quasi sempre che a essere fucilato sono i loro bersagli. E' un po' quello che accade in Italia! Io amo (sempre in generale) gli Italiani, noi POPOLO che ogni giorno da sempre sputiamo sangue per migliorarci o anche solo "tirare avanti"; sono i nostri politici, i burocrati, i sindacalisti, la magistratura, gli imbucati nella P.A. e le sanguisughe del "pubblico" a ogni livello, e i virus del "morbo rosso" che sarebbero da fucilare! Sia negli USA che da noi, quando ci sono le elezioni fanno tutti a gara a promettere mari e "monti" (beh, a noi qualche volta i "monti" non ce li promettono.... ce li impongono e basta!) per poi farsi gli affaracci loro una volta eletti. Ma c'è una piccola differenza tra noi e gli USA: là, quando è finito il mandato, l'intera amministrazione va a casa e viene sostituita dalla seguente fino all'usciere... qua da noi restano aggrappati come cozze per decenni alle poltrone parlamentari, all'incarico (anche doppio, perché no?), alla dirigenza, alla commissione, alla consulenza, ecc... 1 solo esempio su tutti: il nostro esimio Presidente della Repubblica è in Parlamento dal 1953 (61 anni!); prima di diventare Presidente (per 2 mandati...) è stato Presidente della Camera, Ministro dell'Interno, Europarlamentare, Senatore a Vita, ha nominato (beh... ok, qualcuno l'ha "imposto" ma tant'è!) 5 Presidenti del Consiglio, 3 giudici della Corte Costituzionale, 5 Senatori a Vita, ci ha vietato di andare alle elezioni per 3 volte e.... è stato un felice fascista del GUF fino al 1945 per poi diventare un orgoglioso membro del Partito Comunista Italiano, cosa di cui è orgoglioso anche oggi, dopo 68 anni (!!!!). Penso che comunque stavolta gli "yankees" dovranno trovare un modo elegante per mettersi la coda tra le gambe così come dovranno farlo Merkel e soci! Putin e la Russia non molleranno - non possono mollare - e la maggior parte delle genti dell'Ukraina sanno benissimo cosa gli conviene fare e i rischi che correrebbero a consegnarsi alla "troika", ai governanti locali "telecomandati" da BCE-Germania (e da loro installati) e agli USA.... rischi che purtroppo noi conosciamo molto bene; basta contare le piaghe che abbiamo direttamente sulla nostra pelle e "pesare" l'immane cappa di disperazione e "amministrazione controllata e commissariata" che grava sull'Italia!

vince50_19

Sab, 15/03/2014 - 09:58

Spero che prevalga la ragione, anche se chiunque - si, chiunque - difende i propri interessi come meglio ritiene opportuno fare.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 15/03/2014 - 10:22

Xander - Putin si isola dal mondo? Cosa è il mondo oggi? L'occidente solo? Oggi il mondo è l'Asia... Cina e India stanno con la Russia. Putin degli USA se ne f...e. E fa bene.

Beraldo

Sab, 15/03/2014 - 10:27

Fanno bene a difendersi.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 15/03/2014 - 11:25

L'EUROPA DEI MASSONI VOSTRI PADRONI HA AGGREDITO L'UCRAINA PAGANDO MERCENARI PER ROVESCIARE IL LEGITTIMO GOVERNO PER SOSTITUIRLO DA UNO FANTOCCIO DA LORO COMANDATO. APRITE GLI OCCHI ITALIANI PRENDONO I VOSTRI SOLDI PER COMPRARSI L'UCRAINA CHE DOPO SOTTOMETTERANNO COME HAN FATTO CON VOI SCHIAVI DELL'EURO E DELLE TASSE PER ONARARE I DEBITI CON L'USURAIO CHE LE STAMPA IN ESCLUSIVA E VE LE VENDE.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 15/03/2014 - 11:27

i have a question...mi piacerebbe sapere con chi stanno gli italiani in caso diconflitto USA RUSSIA. Non se ne parla i politica se non di sfuggita e per ribadire che noi siamo NATO. Ma non credo che gli USA siano nell' opinione corrente amati, se mai lo sono stati. E poi vogliamo mettere che cos sarebbero disposti a darci i fratelloni in cambio anche solo della nostra amicizia? Altro che manovre e manovrine...diventeremmo in breve i più ricchi d' Europa,con Buonapace di Merkel &Co.

bret hart

Sab, 15/03/2014 - 12:43

putin sono con te!!!!!!!!!!

geo1968

Sab, 15/03/2014 - 13:03

Io spargimento di sangue da parte della Russia non ne sto vedendo, tutto sembra ben gestito. Putin fin'ora sta facendo un ottimo lavoro. Al contrario vedo gli occidentali col dente avvelenato, che apprezzerebbero uno spargimento di sangue a causa dell'invasione russa, ma possono solo inventarselo fino ad ora, come hanno fatto del resto

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Sab, 15/03/2014 - 13:23

***Lasciate fare agli USA & getta. Loro sì che sanno e ci tengono a portare la democrazia negli stati kanaglie. A parte le centinaia di migliaia di morti e milioni di invalidi con la vita distrutta oltre la fame che stanno vivendo. W l'ameri-kani!*

ernestorebolledo

Sab, 15/03/2014 - 16:00

Molto schiamazzo, quelli che organizzato il colpo di stato in Ucraina ora sembrano una gabbia di pollo. pensare al colpo di Stato di Kiev, difficile immaginare che Obama, Cameron o la merkel permitirían manifestazioni con cecchini e bombe molotov in città come Washington, Londra o Berlino.

Xander

Sab, 15/03/2014 - 19:24

Ausonio non credo. Io penso che la Cina imploderà. Un Paese che fonda la sua ricchezza solo sulle esportazioni di materiale scadente non ha futuro. Il loro mercato interno è nullo, si arricchiscono solo le imprese di costruzioni che versano colate di cemento a Shanghai (palazzoni vuoti e invenduti,). Anche se la Cina dovesse superare il PIL statunitense, gli usa rimarranno il paese trainer, per via del mercato high tech. SI noti che a volte il PIL non è indicativo di ricchezza reale e può esulare dal concetto di influenza mondiale. Nei prossimi anni gli Stati uniti mirano alla totale indipendenza energetica, diverrano primi esportatori di petrolio (non di pezze, benchè sia nocivo per l ambiente.) Esempio sciocco: Rockstar games pubblica un videogioco gta5 con un incasso di un miliardo di euro in sole 24 ore e parliamo di un gioco. La Cina ci arriverà tra 50 anni. Se parliamo poi della Russia non conosco la loro base industriale, a parte , i venditori di gas.

MEL MARTIGNANI

Sab, 15/03/2014 - 19:52

Se avete 10 minuti .... cliccate www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=p4cuJZQdfvo e capirete la sporca verità sul colpo di stato in Ukraina , organizzato e sponsorizzato da Obama e dalla culona Merkel e tutti gl’altri co....oni UE dietro .... a rischio 3° guerra mondiale !!!!!! Vedete un po’ Voi in che m....da di Europa siamo immersi fino al collo ....... Ps) Il video è tedesco .......... quindi al di sopra di ogni sospetto ..............

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 15/03/2014 - 20:00

mavalà barbun.PIRLA.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 15/03/2014 - 20:01

ti piacciono i crimini che fecero in Viet Nam villaggi donne bambini massacrati che bello barbun.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 15/03/2014 - 20:03

MERKEL SIAMO CON TE

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 15/03/2014 - 20:03

MERKEL SIAMO CON TE

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 15/03/2014 - 20:03

MERKEL SIAMO CON TE

MEL MARTIGNANI

Sab, 15/03/2014 - 20:12

..... certamente non avrei mai pensato .... che un anticomunista viscerale come me da una (lunga) vita , universitario sessantottino ma dalla parte (sbagliata x la storia ma non x me .... in parole povere dalla parte di quelli che le hanno prese), un giorno dovessi trovarmi a scrivere parole di accondiscendenza e di piena solidarietà a Putin ed al popolo Ukraino (Russo al 75%) che è stato vittima di un vero e proprio golpe organizzato da Obama (il presidente + stupido e col cervello di capra che mai l'America abbia avuto)e dalla c....ona Merkel..... Mi vergogno di essere Europeo .... nel vedere tutti gl'altri capi di stato dell'Europa .....seguire proni e sottomessi questi pifferai come tanti topi .... portati al macello !!!! Ridicolo e becero pensare a sanzioni alla Russia ...... noi piccoli nani ....a questo gigante ..... !!!! Provate solo a pensare se invece dovesse essere Putin a decidere di sanzionare l'Europa .......in particolare l'italia ... dove i Russi solo nel commercio del lusso e del turismo rappresentano il 50% degl'introiti ...... Ma veramente siamo nella mani di folli e d'incapaci .... Amen !!!!

levy

Dom, 16/03/2014 - 00:45

L'America di Obama e l'Europa vogliono dare il loro abbraccio mortale all'Ucraina, ma con Putin hanno trovato un osso duro da rosicchiare.

MEL MARTIGNANI

Dom, 16/03/2014 - 16:29

franco-a-trier_DE : mi scusi , se possibile e se lecito , vorrei sapere da che parte stà ! Ringrazio e Saluto

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 17/03/2014 - 07:43

@Xsander certo l' high-tech fa la differenza. ma giapponesi e tedeschi, oltre a qualche Paese emergente non sono dietro agli USA. e comunque qualsiasi tecnologia la si copia entro breve. i Russi non fanno mercato delle loro invenzioni- retaggio della mentalità del mondo comunista?- ma non dimentichiamo che in orbita ci sono andati prima degli Amis e che tuttora se la giocano alla pari su tecnologia e sistemi missilistici , spaziale compreso! Ciò che invece li pone al primo posto nel mondo sono le enormi ricchezze di materie prime dislocate in 9 fusi orari del loro territorio sterminato (USA 3) Perché credi che l' appetito degli Yankees si spinga a rischiare l'osso del collo con l' Ukraina? E quel che è peggio a farlo rischiare a noi Europa a guida teutonica? Non so se quello americano sia un colossale bluff e difronte ai Russi incazzati e risoluti se ne andranno con la coda tra le gambe ,ma si sta rischiando per davvero un conflitto se la situazione sfugge di mano o se Putin decide di far partire i missili intercontinentali per distruggere l'America che si crede al sicuro- come sempre è stata- perché al di là dell' Atlantico. In fondo nonostante tutte le minchiate sulla democrazia e la partecipazione democratica ... a decidere è uno solo.!