La Francia annuncia un'azione militare immediata in Centrafrica

Hollande ha annunciato di voler agire subito, nel tentativo di evitare una "catastrofe umanitaria". Via libera delle Nazioni Unite

Al nuovo ruolo interventista della Francia sullo scenario africano si aggiunge questa sera un ulteriore tassello. Il presidente della Repubblica, François Hollande, ha annunciato di voler dare il via a un'azione militare "immediata" nella Repubblica Centrafricana, dopo avere ottenuto il via libera delle Nazioni Unite.

Sciolto il consiglio di guerra che si è riunito oggi all'Eliseo, Hollande ha annunciato di voler "agire da questa sera" in una dichiarazione televisiva, in modo da poter "evitare una catastrofe umanitaria". Un'azione doverosa "nei confronti di un Paese amico, uno dei Paesi più poveri del mondo".

Al momento nel Paese ci sono 650 uomini francesi. Saranno in totale 1.200 i soldati dispiegati in Repubblica Centrafricana, in un intervento d'appoggio alle forze africane già sul posto. Hollande ha chiarito che l'intervento sarà rapido e che la prossima settimana la presidenza dettaglierà nell'aula del Parlamento la scelta.

Nel Paese da mesi si assiste a violenze che hanno seguito un colpo di Stato guidato da un manipolo di ribelli, che ha cacciato a marzo il presidente François Bozize.

Commenti
Ritratto di nutella59

nutella59

Gio, 05/12/2013 - 22:28

Ancora una volta musulmani che assassinano non musulmani o altri musulmani, come avviene all'ingrosso nel menefreghismo totale del mondo da una ventina d'anni. È proprio la religione della pace! Devono aver proprio tutti frainteso il Corano, come dice mentendo il papa.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/12/2013 - 09:48

non capisco con quale diritto manda soldati là il comunista francese non potevano mandarli gli olandesi o tedeschi o altri?