Gb, Cameron beve e poi dimentica la figlia al pub

Colpa di un drink con gli amici: Nancy, 8 anni, resta chiusa in bagno

Troppo «chillax» e David Cameron e la moglie dimenticano la figlia di otto anni al pub come un ombrello qualsiasi o un paio di guanti. Solo arrivati a casa premier e signora si sono accorti che la piccola Nancy non era più con loro, ma davanti a una birra del Plough Inn di Cadsden, nel Buckinghamshire, dove la prima coppia del Regno Unito aveva incontrato alcuni amici per drink all’ora di pranzo. I paragoni cinematografici si sprecano, da «Mamma ho perso l’aereo» all’italiano «Pane e Tulipani». Ma una cosa è la fiction e l’altra la «security» di uno degli uomini più potenti della terra e della sua famiglia. «Possibile che nessuno abbia contato i bambini? È spaventoso che il primo ministro britannico possa dimenticare una cosa (cosa?!?...) così importante come la figlia», ha commentato incredulo un insider del pub al Sun, il tabloid del gruppo Murdoch che oggi ha fatto lo scoop.

La stampa britannica non ha perso l’occasione per sparare a zero: la «dimenticanza» di Cameron fa il paio con le amicizie pericolose con il tycoon australiano e il suo entourage e getta più di qualche ombra sul suo modo di stare con gli altri e di scegliersi gli amici. L’ex portavoce Andy Coulson, le cavalcate con Rebekah Brooks: Cameron e i vip di News International erano un tempo molto legati e il primo ministro ne dovrà parlare sotto giuramento giovedì alla Commissione Leveson che indaga sul Tabloidgate e che ieri ha sentito l’ex premier laburista Gordon Brown e il cancelliere dello Scacchiere George Osborne.

La vicenda della piccola Nancy dimenticata comunque risale a settimane fa ma solo oggi approda sul Sun. E se fosse un avvertimento dello Squalo? Niente scherzi giovedì, Dave....
Meno inclini alle teorie del complotto, i britannici si interrogano sulle cause di una dimenticanza così grave e clamorosa.
I Cameron ai figli sono visceralmente legati avendone Ivan, il primogenito, a causa di una brutta malattia. Colpa dello stress di Downing Street, o di troppo «chillaxing», come nel gergo politico britannico è stata soprannominata l’abitudine del premier di rilassarsi con il biliardo, il karaoke, mezza bottiglia di vino e un sonnellino ogni tanto?

La spiegazione ufficiale è che, mentre si stavano organizzando i passaggi in macchina, Nancy se ne era andata per conto suo alla toilette. Il personale del pub l’ha poi trovata nel bagno delle donne ma i Cameron a quel punto se n’erano già andati in auto separate, lui con la scorta, lei con gli altri figli Arthur e Florence, ciascuno supponendo che la bimba fosse con l’altro.

Un portavoce di Downing Street non ha potuto far altro che confermare l’incidente che risalirebbe a un fine settimana trascorso dal premier Tory a Chequers, la Camp David britannica: «Il primo ministro e la moglie si sono disperati appena si sono accorti che Nancy non era con loro.
Fortunatamente hanno telefonato al pub: era lì e stava bene.
Samantha è andata di corsa a riprenderla e l’ha trovata che aiutava lo staff del pub». Cameriera Cameron...

Commenti

eglanthyne

Mar, 12/06/2012 - 09:13

MOLTO disattenti i Cameron , ma anche la scorta . . . FORSE avevano bevuto UNA BIRRA di TROPPO ?

cicero08

Mar, 12/06/2012 - 09:16

Qualche tempo fa c'era la security di un altro primo ministro che senza alcun controllo ammetteva al cospetto dell'alta personalità escort, affaristi, ruffiani ed affini...Che tempi signori, che tempi!

Loreno Bardelli

Mar, 12/06/2012 - 10:08

Una bambina di soli 8 anni al PUB ? Dio salvi la regina !

andrea24

Mar, 12/06/2012 - 11:57

C'è tutta la superficialità e la stoltezza dell'attuale classe dirigente britannica(non faccio distinzioni di colori,che non esistono più).

Raoul Pontalti

Mar, 12/06/2012 - 14:11

Eh sì, molti bevono per dimenticare...Cameron voleva forse dimenticare i problemi politici e ha invece dimenticato la figlia. O tempora o mores...

cgf

Mar, 12/06/2012 - 16:58

io avevo letto qualcosa del genere qualche settimana fa e si sono recati nel locale per la colazione, non per bere birra...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 12/06/2012 - 17:11

Beve per dimenticare. Si capisce che è tormentato dal fantasma di Gheddafi.

andrea24

Mar, 12/06/2012 - 20:35

Fece un vescovo anglicano al cospetto di 60 membri dell'Università di Oxford un famoso discorso in cui confessò lo sbaglio e l'eresia(quello che non fanno adesso neppure alcuni cattolici moderni),dicendo che il popolo inglese cominciava a precipitare sempre più nell'ateismo,che il cristianesimo in "quell'infelice contrada" era morto e che la religione non v'era rimasta che nel nome. Il vescovo anglicano auspicò e sperò,era il 1842,un ritorno futuro dell'inghilterra alle glorie del cattolicesimo,il quale,disse il consapevole eretico(e pentito) anglicano,solo esso poteva far cessare mali tanto grandi. E a pensare che anche la Chiesa propriamente detta,quella Cattolica,non ha saputo nel frattempo conservare la propria stessa Tradizione,e le conseguenze si vedono.Perché se perde la Chiesa, perde tutta la società.